Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La strategia ed il processo di internazionalizzazione di un'impresa operante nel settore della biancheria per la casa: il Gruppo Zucchi

Questa tesi tratta il tema dell'internazionalizzazione, sia a livello teorico sia a livello pratico.
Come prima cosa sono presentate le numerose teorie che caratterizzano la strategia dell'internazionalizzazione, come la teoria di Hymer, la teoria eclettica, la teoria del ciclo di vita del prodotto e la teoria dei costi di transazione.
In seguito vengono analizzati i motivi che portano un'impresa ad internazionalizzarsi, usando modelli come il diamante di Porter, attraverso il quale si determina il vantaggio competitivo nazionale.
Dopo aver descritto teoricamente le modalità di internazionalizzazione adottabili, si passa ad una attenta descrizione del settore tessile e della biancheria per la casa in Italia e in Francia.
La tesi si conclude con l'analisi del caso Zucchi, tramite i modelli e le teorie presentate precedentemente.

Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE 1 INTRODUZIONE L’obiettivo della mia tesi è quello di analizzare il processo di internazionalizzazione del Gruppo Zucchi, per comprendere come questo possa aver portato l’impresa a crescere fino ad arrivare a rivestire il ruolo di leader in un settore ormai maturo come quello europeo della biancheria per la casa. Lo scopo del lavoro è quello di analizzare, tramite l’applicazione di alcuni modelli di strategia, come il diamante e le cinque forze di Porter, la realtà di un’impresa come la Zucchi. Questa ricerca si baserà su due tipi di fonti, quelle primarie, come le interviste realizzate con il vertice del Gruppo e i dati provenienti dai bilanci e dalle relazioni dell’impresa, e quelle secondarie come le informazioni ritrovate nei testi che trattano questo tipo di società e tramite ricerche effettuate su Internet. Il settore del tessile per la casa è considerato maturo. Per adattarsi a questa condizione le imprese sono costrette ad attuare politiche di diversificazione e specializzazione produttiva, realizzando un’offerta che si adatta perfettamente alle diverse esigenze dei consumatori. Nonostante il settore non presenti elevati margini di sviluppo esiste ancora la possibilità di crescere e di generare profitti. Infatti, il mercato è stabile e attraverso il miglioramento dei prodotti e dei servizi a questi collegati le imprese possono superare i concorrenti e realizzare dei buoni risultati economici. Le opportunità di espansione che si realizzano in questo tipo di contesto sono rappresentate sia dalle acquisizioni interne (nel mercato locale), sia dalle acquisizioni verso imprese estere (nel mercato obiettivo).

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Federica Monza Contatta »

Composta da 213 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 7927 click dal 17/12/2004.

 

Consultata integralmente 44 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.