Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La morte come critica alla totalità: Franz Rosenzweig e Th. W. Adorno

La tesi propone un'analisi della critica alla totalità, a partire dallo sguardo posato sulla morte e sulle ferite umane, così come viene elaborata dai filosofi ebrei tedeschi Rosenzweig e Adorno, mostrandone, inoltre, i differenti esiti filosofico-religiosi.

Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione 1 INTRODUZIONE Hebraism and Hellenism - between these two points of influence moves our world. At one time it feels more powerfully the attraction of one of them, at another time of the other; and it ought to be, though it never is, evenly and happily balanced between them. MATTHEW ARNOLD, Culture and Anarchy 1 L'uomo è consegnato alla sua solitudine e alla sua paura originaria di fronte all'abisso che gli si spalanca davanti, ad ogni passo. Più originaria di ogni comprensione è la paura che il corpo alla fine sia consegnato all'abisso. Questo grido non è placato nemmeno dal vacuo sorriso che la filosofia rivolge all'uomo. E' stato Schopenauer per primo ad iniziare a solcare una terra mater del logos, una scaturigine aurorale della filosofia diversa da 1 >Ebraismo ed Ellenismo, - il nostro mondo si muove tra questi due punti di riferimento. Qualche volta è più forte l'attrazione di uno e qualche volta dell'altro; e dovrebbe esistere, come non succede mai, una regolare e fortunata compensazione tra i due punti ≅.

Tesi di Laurea

Facoltà: Filosofia

Autore: Marianna Rascente Contatta »

Composta da 254 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2759 click dal 04/01/2005.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.