Skip to content

Università degli studi di Terra di Lavoro. Polo periferico di Casertavecchia: Progetto edilizio delle strutture residenziali, di accoglienza. Progetto di una biblioteca e di un aula informatica.

Informazioni tesi

  Autore: Emilio Mancini
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2000-01
  Università: Seconda Università degli Studi di Napoli
  Facoltà: Architettura
  Corso: Architettura
  Relatore: Gaetano Borrelli Rojo
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 96

Analisi salvaguardia e sviluppo: il problema di Caserta Vecchia

Conservare non ha senso se non è inteso nel significato di attualizzazione del passato, costruire non ha senso se non è inteso come continuazione del processo storico… (E.N. Rogers)
L’università è ormai troppo grande e diffusa per continuare a essere un corpo separato; perciò deve….riversare cultura di alto livello nei luoghi dove fisicamente risiede.(G. De Carlo).
Nessuno oggi metterebbe in dubbio l’importanza storica di una città come Urbino, che a prescindere dal fatto che essa sia una città universitaria vale per quello che è, ma la spinta culturale che ha potuto dare l’università a questo centro è stata notevole. Scelte politiche differenti hanno fatto si che una realtà formalmente diversa come Caserta Vecchia ma accomunata da una singolarità geomorfologia, pur se di scala minore, possa acquisire, come Urbino, valori e significati da quella sfera di esempi che si collocano a livello internazionale.
Eppure non si potrebbe trovare esempio migliore di conservazione di città medievale, riconosciuta da Zevi insieme alla sola Venezia, allora ci si chiede cosa è mancato a Caserta Vecchia?
Si potrebbe continuare con altre considerazioni ma alla fine la conclusione di questo ragionamento e pressoché scontata.
Ad un edificio di particolare interesse storico si può dedicare molta attenzione per la sua conservazione, se però ad esso non è assegnata una funzione esso vivrà solo in quanto testimonianza del passato, cosi come Caserta Vecchia è oggi indiscutibilmente realtà del passato ma priva purtroppo d’attività consone alla sua valenza storica.
Bisogna solo chiedersi che tipo d’attività possa mettere in evidenza il notevole significato culturale che questa cittadina ha da offrire? Viceversa quale tipo d’attività a Caserta Vecchia può trarre il massimo vantaggio da questo che può definirsi uno scambio reciproco, un’alleanza?
Non è banale allora prendere ad esempio realtà come Urbino e pensare a strutture per l’università, per la ricerca scientifica e per attività culturali.

Riqualificazione urbana ed ambientale del sito storico di Caserta Vecchia: Insediamento di un complesso universitario.
Il lavoro fin qui svolto nell’ambito del laboratorio di sintesi definisce, a scala urbana, l’impianto di insediamento di un complesso universitario.
Tale complesso sarà dimensionato per accogliere 200 studenti e comprenderà spazi funzionali dedicati all’attività didattica e spazi dedicati alla residenza.
La progettazione si è basata su una composizione modulare mediante una cella di interasse murario 7,20 m x 7,20 m costruita in muratura di tufo giallo campano e analizzata anche strutturalmente nel corso di Sperimentazione dei materiali dei modelli e strutture.
Per la composizione di dette celle sono stati cercati i possibili allineamenti con gli edifici esistenti e la progettazione è avvenuta a tridente nella zona ovest di progetto e a pettine nella zona est.
Per quanto riguarda invece la scala architettonica si è definito un modello propositivo di edificio a cella singola e di altezza due piani al quale è stata assegnata funzione residenziale.
Ci si è spinti poi nella progettazione di massima degli edifici destinati alla didattica ( biblioteche aule e dipartimenti ).

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TERRA DI LAVORO. Polo periferico di Casertavecchia. Progetto Edilizio delle strutture residenziali e di accoglienza. Relatore: Prof. Arch. Gaetano Borrelli Rojo 3 Introduzione ÇTratteremo della scienza delle città… è una scienza di osservazione che si fonda sopra fatti sicuri che possiamo confrontare fra loro…e ricavarne se non delle leggi….. dati di carattere generale. Il genere dei fatti da osservare è quello che possiamo denominare dei fatti urbani, indicativi delle condizioni dell’organismo urbano; e l’osservazione deve essere il più possibile diretta. È ( Marcel Pòetè, 1958) Non poteva prescindere dallo studio preliminare una fase di osservazione del territorio ricordandone la sua identità come provincia storica di Terra di Lavoro, e nell’accezione più ampia del termine analizzando rapporti urbani tra i vari centri prossimi per poi passare ad uno studio osservativo del sito di insediamento del progetto. ÇConservare non ha senso se non è inteso nel significato di attualizzazione del passato, costruire non ha senso se

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

architetto
comune di milano
emilio
istruttore tecnico
lavoti pubblici
mancini
milano
polo universitario
progetto
strutture residenziali

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi