Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

I Modelli di Assegnazione del Rating in presenza di Gruppi di Imprese

La gestione del rischio di credito assume massima importanza nell’ottica bancaria. A seguito dei recenti mutamenti competitivi, delle mutate condizioni regolamentari, ma prima dell’entrata in vigore del Nuovo Accordo di Basilea, questo lavoro mostra le modificazioni che il tradizionale processo bancario di valutazione del rischio di credito subisce nel caso di controparti aggregate nella forma del “Gruppo Industriale”. Partendo dalla precisazione delle caratteristiche e delle implicazioni generate da Basilea 2, attraverso un esame delle singolarità e delle caratteristiche dei gruppi industriali presenti nel nostro tessuto imprenditoriale, il lavoro propone infatti uno specifico percorso metodologico di assegnazione del giudizio di rating, approfondendo il tema del Default di gruppo nel suo complesso.

Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE 1. Gli obiettivi del Lavoro Pochi temi sono così rilevanti all’interno di una banca come la gestione del rischio di credito, considerando l’importanza strategica che la neutralizzazione di tale forma di aleatorietà costituisce sull’attività bancaria stessa. Le trasformazioni subite dal contesto organizzativo interno delle banche stesse, con la progressiva affermazione del modello della divisionalizzazione e di una maggiormente spiccata differenziazione delle modalità di interazione con i diversi segmenti di clientela, il mutamento delle condizioni ambientali regolamentari, sia per ciò che concerne il passaggio da una vigilanza strutturale ad una prudenziale, sia in riferimento al lungo dibattito che ha portato alla versione conclusiva del Nuovo Accordo di Basilea, e la sempre più pressante attenzione verso la remunerazione del capitale proprio fornito dagli azionisti, hanno nel tempo modificato i tradizionali processi bancari di affidamento del credito e le relative modalità di valutazione del merito. In questo contesto, la valutazione ed il controllo del rischio di credito ha assunto importanza se possibile ancor più preminente, in grado cioè di “rettificare” l’attività di corporate lending mediante l’implementazione di procedure di valutazione del merito creditizio direttamente all’interno del processo di affidamento. Le opportunità (o le minacce) offerte dall’adozione prossima del Nuovo Accordo di Basilea stanno inoltre spingendo le banche ad una radicale trasformazione dell’intero processo di affidamento stesso: perché Basilea 2 sia realmente un’opportunità, è necessario adottare un sistema interno di valutazione della rischiosità della controparte. L’obiettivo di questo lavoro è mostrare come l’appartenenza ad un Gruppo di Imprese sia fattore in grado di influenzare ed invalidare le tradizionali metodologie di apprezzamento del merito creditizio e, più approfonditamente, di assegnazione del Rating. Il tema dei gruppi si presenta infatti oggi contraddistinto da una elevata indefinitezza concettuale e regolamentare, aprendo un ampio spazio, a livello teorico,

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Alberto Tomasini Contatta »

Composta da 205 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2270 click dal 04/03/2005.

 

Consultata integralmente 13 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.