Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La Tutela del Paesaggio

Il paesaggio è un bene complesso e dinamico, formato da fattori naturali costantemente interrelazionati e in evoluzione, con cui l’uomo si rapporta nel definire una propria immagine sul territorio e nell’ambiente.
In tal senso, quindi, il paesaggio si connota come bene ambientale e culturale che rispecchia sempre una modalità d’essere antropologicamente rilevante.
Attraverso lo studio storico delle diverse normative sul paesaggio in cui il legislatore ha calato una differente aspettativa sociale, si può approfondire la conoscenza di un valore fondamentale per l’essere umano; il paesaggio, infatti, è il risultato di un rapporto, che si specifica come processo di identificazione dell’uomo su un territorio che egli stesso contribuisce a definire.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 LA TUTELA DEL PAESAGGIO INTRODUZIONE E’ di fondamentale importanza porre l’attenzione sulla tematica del paesaggio, poiché esso è il palcoscenico ove l’uomo è contemporaneamente primo attore ed esigente spettatore. Nel teatro del paesaggio l’uomo ha svolto da sempre la propria esistenza, tentando di conferire un senso alla storia ed assistendo alla rappresentazione delle proprie commedie e tragedie. L’uomo si è oggi reso conto dell’aumento del prezzo da pagare per partecipare alla relazione dinamica tra palco e platea e della conseguente importanza di valutare in modo critico la Rappresentazione del Paesaggio. Solo tramite un’osservazione attenta dei significati relativi al paesaggio sarà possibile comprendere in che modo modificare il comportamento delle persone / attori e delle istituzioni / registe, al fine di non menomarne la fisiologica capacità rigenerativa. In quest’epoca non è più possibile affidare le sorti dello Spettacolo del Paesaggio all’improvvisazione della Commedia dell’Arte, ma è necessario imporre una forma di tutela ipso iure che condizioni l’attività umana, permettendo il raggiungimento e il mantenimento di una situazione di equilibrio tra i fattori che interagiscono sul palco e sulla scena teatrale. La risorsa paesaggio è stata spesso considerata in Italia come un aspetto secondario, se non residuale, delle politiche nazionali. Oggigiorno, tuttavia, si sta verificando un processo complessivo, che include anche le politiche sovrannazionali, per considerare nuove forme di opportunità al fine di qualificare lo sviluppo eco - compatibile del paese. Il paesaggio, in quanto insieme di fattori interagenti e in evoluzione, si struttura come bene complesso e dinamico con cui l’uomo si rapporta nel definire

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Francesca Chiavarone Contatta »

Composta da 166 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 15278 click dal 16/03/2005.

 

Consultata integralmente 41 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.