Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Le Rivolte di San Sebastiano: Proposta di recupero di un edificio sito nella Pigna di Sanremo

Ho scelto questo tema di tesi perché volevo confrontarmi con la complessa realtà di un lavoro reale di recupero e di adeguamento di un edificio storico della mia città. Lo svolgimento di tale compito mi ha posto di fronte a problemi diversi, ma interconnessi tra loro in un complesso disegno unitario. Lo sforzo è stato per me grande, ma molto stimolante poiché mi ha consentito di abbracciare un po' tutti gli aspetti della progettazione nel campo del recupero edilizio: l'analisi storica, il rilievo, la rifunzionalizzazione distributiva, la riabilitazione strutturale, la progettazione impiantistica, la rappresentazione grafica e la ricerca tecnologica.

Mostra/Nascondi contenuto.
- Le Rivolte di San Sebastiano - - Premessa - 1 Premessa. la scelta, le ragioni, i dubbi Quando iniziai il percorso di studio che mi ha portato oggi a laurearmi in Ingegneria Edile-Architettura non sapevo ancora bene a cosa sarei andato incontro: ero, come lo sono tuttoggi, convinto che questa fosse la strada giusta per raggiungere il migliore livello di conoscenza e competenza necessario a svolgere la Professione di Ingegnere Edile. Oggi, al termine dei miei studi ed a conclusione di un lungo e sofferto lavoro di tesi sono certo che l'Università italiana sia una delle migliori, se non la migliore nel campo teorico, tuttavia ancora troppo distante e disgiunta da quella reale vita lavorativa che dovrebbe esserne invece il naturale sbocco: mi rendo infatti conto di quanto il neolaureato ancora abbia bisogno di imparare e di quanto ancora poco produttivo possa essere in ambito lavorativo prima di poter "camminare con le proprie gambe" con sicurezza lungo strada della professione. Proprio in tale ottica di ricerca dell’applicazione pratica della teoria si colloca l’opportunità, avuta qualche tempo addietro, di partecipare alle lezioni del Campus “Salviamo il Salvabile i ”, organizzato dall’Ing. Giuseppe Tosti ii , col patrocinio del Comune di San Remo, ed avente come tema il recupero degli edifici in muratura: in questa occasione mi sono evidentemente reso conto di quanto necessario sia avere figure assolutamente consapevoli di come operare in questo difficile campo. Proprio grazie all’esperienza, la passione e la conoscenza trasmesse dall’ingegnere, dai suoi collaboratori e da tutti i relatori invitati nei mesi di lezioni, è nata in me la passione per il recupero edilizio ed è maturata la consapevolezza di quanto potesse essere necessaria, anzi indispensabile, la conoscenza di una materia così affascinate, complessa ed articolata.

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Luca Amatori Contatta »

Composta da 297 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2262 click dal 04/05/2005.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile solo in CD-ROM.