Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Immunità cellulo mediata in corso di Tubercolosi: ruolo delle cellule dendritiche

Vi sono secondo l’OMS, circa 2 miliardi di infezioni tubercolari latenti nel mondo, 15 milioni di casi di malattia in atto, 7-10 miloni di nuovi casi all’anno (8.8 milioni nel 2002, di cui 3,9 milioni espettorato positivi) e 3 milioni di decessi all’anno sempre nel mondo: di questi l’80% tra i 10 ed i 50 anni, con un decesso ogni 10 secondi! A livello mondiale dal 1997 al 1999 si è manifestata una creescita del 6% di casi di TBC e da qui al 2005 si prevede un ulteriore incremento che porterà a circa 10,2 milioni di nuovi casi.Il tasso di incidenza pro capite sta aumentando in generale approsimativamente dell’1,1% per anno e secondo il numero di casi, del 2,4% all’ anno.
Lo studio si propone di calcolare il numero assoluto delle due sottopopolazioni di cellule dendritiche, circolanti nel sangue periferico in un ampio ed eterogeneo gruppo di pazienti con tubercolosi, utilizzando una nuova metodologia, che prevede l’uso di un controllo interno di biglie in quantità nota (Tru-Count). Con questo metodo è possibile ottenere il numero di cellule dendritiche assoluto, utilizzando direttamente il sangue periferico, eliminando, così, il protocollo di separazione cellulare mediante gradiente di densità su ficoll e prescindendo dall’esame emocromocitometrico. La casistica in studio prevede sia pazienti con tubercolosi polmonare che pazienti con tubercolosi extrapolmonare. Il controllo è stato effettuato su soggetti sani .

Mostra/Nascondi contenuto.
5 CAPITOLO I LA TUBERCOLOSI: UN PROBLEMA MONDIALE La tubercolosi è un infezione batterica cronica causata da Mycobacterium tuberculosis e caratterizzata dalla formazione di granulomi nei tessuti infetti e da un’accentuata ipersensibilità cellulo-mediata. La sede classica della malattia è il polmone, ma possono essere colpiti anche altri organi; in assenza di un trattamento efficace nelle fasi attive della malattia si assiste ad una cronica progressione della malattia con esito infausto. Cenni storici La tubercolosi è una malattia storica: affligge l’umanità sin dagli esordi anche se i primi cenni della malattia risalgono ai primi reperti archeologici. Si pensa che la malattia esistesse già nel lontano 3216 a.C. e venisse chiamata dal leggendario imperatore cinese Cing Nang, Laoping. Il ritrovamento di numerosissime mummie con segni di tubercolosi ossea presso la necropoli di Heliopolis (Egitto) risalente al 3000-1000 a.C. ha fatto pensare che ci fossero cimiteri annessi a templi trasformati in centri sanatoriali.

Tesi di Laurea

Facoltà: Medicina e Chirurgia

Autore: Barbara Colacchia Contatta »

Composta da 133 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4377 click dal 18/04/2005.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.