Skip to content

Il Pianoforte come espressione dell'anima: viaggio tra cinema e realtà

Informazioni tesi

  Autore: Ombretta Giusto
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2003-04
  Università: Università degli Studi di Catania
  Facoltà: Lingue e Letterature Straniere
  Corso: Lingue e Culture Europee
  Relatore: Emanuela Ersilia Abbadessa
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 177

Questa tesi è disponibile nelle seguenti traduzioni:

This work originates from my strong passion for the piano and my wish to highlight one of its most fascinating aspects: its close connection with the soul. I dare say the piano itself has a soul: pianists sometimes live in total and vital harmony with their piano and they naturally and unconsciously consider their instrument as a living being. That’s why in this work I gave the piano a soul and a voice: he himself (the piano is now a person) tells his story and gives me some interviews. He will help me to demonstrate the importance he has for some people.
I’m going to write about four pianists who are closely tied to the piano and have a deep and intimate relationship with him. Four different stories where the piano is in different ways the real main character and the pianists-protagonists are somehow compelled to share the stage with him: Wladyslaw Szpilman, the Jewish Polish pianist in The Pianist by Roman Polanski; Ada McGrath, the dumb pianist in The Piano by Jane Campion; Danny Boodman T.D. Lemmon Novecento, the singular pianist in The Legend of 1900 by Giuseppe Tornatore; David Helfgott, the strange protagonist of Shine by Scott Hicks. Even though only two of these four movies, The Pianist and Shine, are based upon true stories, the other two plots are quite believable. I think these movies are an ideal means, but not the only one, of developing my thesis, because they let me show the great influence the piano may have on a pianist’s life: he can be the last hope in difficult situations, as in the case of Wladyslaw Szpilman who succeded in overcoming the terrible experience of the holocaust, thanks to his love for piano and his hope of starting to play him again, that is of coming back to normal life; for Ada McGrath he was the only way of communicating with the world, while for Novecento he was an “instrument” with which to interpret reality and for David Helfgott he was a reason for beginning a new life after a tragic experience.
Obviously in these examples the piano plays a role of protagonist, as does the pianist who plays him. Actually, in the history of cinema he has often played minor parts, such as at the time of silent cinema, whose main representative was the great Charlie Chaplin, where the music of the piano emphasized the different scenes of the film, or at the time of the American musicals starring Frank Sinatra and the excellent Spanish-American pianist Jose Iturbi, where the piano accompanied the main songs of the films.
Of course we cannot forget the great role of soundtrack for a love he had in Casablanca, a cult movie by Michael Curtiz, with the incomparable Humphrey Bogart and Ingrid Bergman, and that of "crowd stirrer" he had when he accompanied the incessant vocalism of Jerry Lee Lewis, played by Dennis Quaid in Great Balls of Fire.
I fully agree with the philosopher Schopenhauer who thought that music is able to express the essence of things and, in his essay Die Welt als Wille und Vorstellung (The World as Will and Representation, 1818), put it at the top of the hierarchy of art.
Anyway, the strong connection we are pointing out between the pianist's soul and his instrument may be found in any form of art.
Artists attribute to art the ability to express the essence of things, of life itself, to awaken our secret deep soul.
Besides we must take into consideration that the artist’s soul is like a world where the skills of the painter, the poet and the musician melt together in infinitely varied proportions. In fact, there are many examples of famous artists who can express their inner soul through different art forms: a poet who paints his feelings, or a musician who writes lyrics for his music, etc.
In modern times music is not only a source of entertainment or a hobby, but it also represents an important therapeutical instrument in so-called music therapy, which is a branch of medicine that uses music to address the physical, emotional, cognitive, and social needs of individuals of all ages. Music therapy improves the quality of life for people who are well and meets the needs of children and adults with disabilities or illnesses.
Some people submit voluntarily to music therapy, while others take advantage of music almost unconsciously, overwhelmed by a strong passion which goes beyond the limits of reason, as we will see in the films I have chosen to analyze.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
1 Introduction “Una vita senza musica è come un corpo senz’anima.” Marco Tullio Cicerone This work originates from my strong passion for the piano and my wish to highlight one of its most fascinating aspects: its close connection with the soul. I dare say the piano itself has a soul: pianists sometimes live in total and vital harmony with their piano and they naturally and unconsciously consider their instrument as a living being. That’s why in this work I gave the piano a soul and a voice: he himself (the piano is now a person) tells his story and gives me some interviews. He will help me to demonstrate the importance he has for some people. I’m going to write about four pianists who are closely tied to the piano and have a deep and intimate relationship with him. Four different stories where the piano is in different ways the real main character and the pianists-protagonists are somehow compelled to share the stage with him: Wladyslaw Szpilman, the Jewish Polish pianist in The Pianist by Roman Polanski; Ada McGrath, the dumb pianist in The Piano by Jane Campion; Danny Boodman T.D. Lemmon Novecento, the singular pianist in The Legend of 1900 by Giuseppe Tornatore; David Helfgott, the strange protagonist of Shine by Scott Hicks. Even though only two of these four movies, The Pianist and Shine, are based upon true stories, the other two plots are quite believable. I think these movies are an ideal means, but not

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

amore
chopin
cinema
colonna sonora
film
jazz
lezioni di piano
musica
passione
pianista
pianoforte
rachmaninoff
shine
tornatore
vecchiaia

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi