Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

I processi di liberalizzazione e le alleanze strategiche nel settore aereo

La presente tesi si propone di analizzare l'evoluzione del processo di liberalizzazione del mercato del trasporto aereo, ponendo particolare attenzione al fenomeno delle alleanze, come risposta alla crescente competizione ed ai cambiamenti strutturali risultanti dalla liberalizzazione.
Il lavoro è suddiviso in tre capitoli.

Mostra/Nascondi contenuto.
2 SINTESI Il trasporto aereo, fino alla fine degli anni settanta, era uno dei settori più severamente e strettamente controllati dalle politiche pubbliche adottate dai vari governi, in relazione alla sua importanza economica e all'interesse degli Stati volto a tutelare principalmente la propria compagnia di bandiera. Ma, a seguito degli effetti provocati dalla deregulation degli USA, ci si rese conto anche in Europa che dando vita ad un sistema altamente concorrenziale lasciato libero di agire si sarebbe potuto raggiungere una maggiore efficienza. Fu così che, a partire dalla seconda metà degli anni ottanta, si avviò un graduale processo di liberalizzazione del traffico aereo composto da tre pacchetti normativi i "three pacakges". L'abbattimento dei rigidi sistemi di controllo statale relativi all'accesso al mercato e alla determinazione delle tariffe e, la crescente ed apparentemente inarrestabile apertura del mercato hanno determinato un inevitabile ampliamento dell'orizzonte competitivo di ogni impresa; parallelamente, la pressione finanziaria, derivante dall'aumentato tenore competitivo avrebbe impedito, o per lo meno reso problematico, un semplice sentiero di

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Norberto Fiacco Contatta »

Composta da 53 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2608 click dal 04/05/2005.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.