Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'apprendimento ed il continuous improvement nel processo di sviluppo nuovi prodotti: analisi comparata di casi nel settore delle telecomunicazioni

Il settore degli apparati per le telecomunicazioni nell’ultimo decennio si è rivelato come una delle più dinamiche aree di business. Questa evoluzione è legata all’aumentata esigenza di comunicare quale conseguenza della globalizzazione di molti settori industriali e di tutti i mercati, per il coordinamento di risorse geograficamente distribuite e per la conduzione di operazioni sul mercato mondiale. Ultimamente le dinamiche sono state ulteriormente accelerate per l’affermarsi di cambiamenti tecnologici, che hanno portato alla “Telefonia Cellulare”, e per l’apertura di mercati nazionali precedentemente protetti.
Ciò ha portato ad una rapida evoluzione tecnologica, che ha accorciato i tempi di ciclo dei prodotti, ed al conseguente lancio di molti nuovi prodotti, quali le Stazioni Digitali ed una nuova e più avanzata serie di Sistemi Mobili (Mobile System) capaci di trattare un maggior numero di dati e di offrire un crescente numero di funzioni e servizi. La maggiore apertura dei mercati ha provocato l’intensificarsi della competizione che si è ristretta ad un limitato numero di attori significativi. Questi devono necessariamente operare in un’ottica internazionale, evitando situazioni di dipendenze esclusive dall’operatore nazionale (p.e.: in Italia Telecom).
Questo settore è caratterizzato da una grande complessità tecnologica e da una grande varietà di sistemi/prodotti e sottosistemi. Il sistema di telecomunicazione deve assicurare la possibilità di commutare, trasmettere e gestire un flusso sempre più intenso ed articolato di segnali/informazioni. Tutto ciò è reso più complesso dall’esigenza di mantenere coerenza e compatibilità fra sottosistemi, con le precedenti versioni dei sottosistemi (Backward Compatibility) e con i potenziali sviluppi (Forward Compatibility).
L’evoluzione tecnologica, inoltre, porta a sviluppare sistemi tecnologici e componenti sempre più piccoli e potenti, restando però nei limiti della compatibilità alle interfacce, imposti dalla necessità di avere un prodotto standard (commodities). Nel far ciò i produttori devono avere a disposizione una grande quantità di risorse per penetrare o mantenere i mercati, infatti lo sviluppo di un nuovo sistema o la riprogettazione dei prodotti esistenti richiedono lo sforzo combinato di molte persone. In questo mercato è fondamentale l’esperienza tecnologica acquisita attraverso lo sviluppo e la capacità dell’azienda di saper sfruttare tali nozioni per sviluppare i nuovi sistemi con tempi e costi sempre più contenuti. Assume quindi sempre maggiore importanza la capacità di accumulare e migliorare le competenze critiche attraverso i processi d'apprendimento nello Sviluppo Nuovi Prodotti (SNP). La capacità d’apprendimento, infatti, è il requisito primo per il conseguimento dell’efficacia e dell’efficienza nel processo di SNP; diventa pertanto necessario riprogettare le strutture organizzative perché facilitino il coordinamento ed il trasferimento di conoscenze fra progetti e presidino la coerenza dell’innovazione tecnologica in un’ottica di lungo periodo.
In questa tesi, sulla base dell’analisi comparata di alcuni casi aziendali si analizzano i meccanismi gestionali ed organizzativi, che possono essere usati per favorire l’apprendimento e il Continuous Improvement (CI) nei processi di sviluppo prodotti nel settore degli apparati per le telecomunicazioni. A partire da tale analisi il lavoro arriva a proporre uno strumento di supporto per la diagnosi e l’identificazione di possibili interventi di miglioramento.

Mostra/Nascondi contenuto.
4 1) Introduzione ed obiettivi del lavoro Il settore degli apparati per le telecomunicazioni nell ultimo decennio si Ł rivelato come una delle piø dinamiche aree di business. Questa evoluzione Ł legata all aumentata esigenza di comunicare quale conseguenza della globalizzazione di molti settori industriali e di tutti i mercati, per il coordinamento di risorse geograficamente distribuite e per la conduzione di operazioni sul mercato mondiale. Ultimamente le dinamiche sono state ulteriormente accelerate per l affermarsi di cambiamenti tecnologici, che hanno portato alla Telefonia Cellulare , e per l apertura di mercati nazionali precedentemente protetti. Ci ha portato ad una rapida evoluzione tecnologica, che ha accorciato i tempi di ciclo dei prodotti, ed al conseguente lancio di molti nuovi prodotti, quali le Stazioni Digitali ed una nuova e piø avanzata serie di Sistemi Mobili (Mobile System) capaci d i trattare un maggior numero di dati e di offrire un crescente numero di funzioni e servizi. La maggiore apertura dei mercati ha provocato l intensificarsi della competizione che si Ł ristretta ad un limitato numero di attori significativi. Questi devono necessariamente operare in un ottica internazionale, evitando situazioni di dipendenze esclusive dall operatore nazionale (p.e.: in Italia Telecom). Questo settore Ł caratterizzato da una grande complessit tecnologica e da una grande variet di sistemi/prodotti e sottosistemi. Il sistema di telecomunicazione deve assicurare la possibilit di commutare, trasmettere e gestire un flusso sempre piø intenso ed articolato di segnali/informazioni. Tutto ci Ł reso piø complesso dall esigenza di mantenere coerenza e compatibilit fra sottosistemi, con le precedenti versioni dei sottosistemi (Backward Compatibility) e con i potenziali sviluppi (Forward Compatibility). L evoluzione tecnologica, inoltre, porta a sviluppare sistemi tecnologici e componenti sempre piø piccoli e potenti, restando per nei limiti della compatibilit

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Fabrizio Carboni Contatta »

Composta da 200 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1935 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.