Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Le concentrazioni nel settore ICT: una analisi dei prezzi pagati da Tiscali

In questo lavoro si effettua una analisi dei prezzi pagati in tutte le acquisizioni effettuate dal Gruppo Tiscali S.p.A. nel settore ICT a partire dal 1998 ad oggi e si mettono in evidenza i risultati dell’”Impairment Test” condotto negli esercizi 2001, 2002, 2003 in attuazione dei nuovi principi contabili IAS/FASB. Dopo un’attenta e specifica disamina dei principali metodi di valutazione di un’impresa “target” e, successivamente alla valutazione delle possibili sinergie da ricercare in un’acquisizione nel settore ICT, si individuano gli effetti sul valore delle azioni delle società coinvolte nell’operazione conseguenti all’utilizzo dei diversi “metodi di pagamento”, rispettivamente “cash”, “stock” e “misto” e, alla luce delle evidenze empiriche rilevate, si effettua un’analisi dei principali fattori che impattano la scelta del metodo di pagamento in termini di abnormal return. A tal fine si effettua un “event study” su tre acquisizioni effettuate, rappresentate rispettivamente da World Online, regolata tramite l’emissione di nuove azioni, Line One, pagata attraverso l’utilizzo congiunto del cash e delle azioni e Inicia Comunicationes, interamente regolata in cash. Inoltre, attraverso un esaustivo studio e valutazione dell’acquisizione World Online, si mette in evidenza il “modello” che ha portato alla determinazione del “concambio” e il suo meccanismo di stabilizzazione, rappresentato nello specifico caso da un “collar”.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 Riassunto della Tesi A partire dal 1999, all’interno dell’economia mondiale è venuto sempre più affermandosi il business delle imprese appartenenti al settore ICT. In tale mercato, sempre più globalizzato, competitivo e caratterizzato da radicali cambiamenti tecnologici come risulta essere appunto il settore ICT, con molta probabilità alle aziende l’unica vera alternativa che rimane per portare avanti con successo e credibilità il proprio modello di business, per aggredire nuovi mercati e per acquisire quelle competenze specifiche che il mercato richiede in un dato momento, è quella dell’acquisizione di altre imprese. Il settore ICT presenta numerose diversità rispetto alla vecchia economia, sia dal punto di vista strategico, per via dell’assenza di barriere all’entrata e per la presenza di leggi economiche sottostanti molto particolari, sia per i caratteri tipici di tali imprese tra cui, altissimi tassi di crescita, alta incertezza, ed elevati risultati negativi soprattutto nei periodi iniziali del ciclo di vita dell’impresa. Oggetto della presente Tesi è quello di contestualizzare le “acquisizioni” al settore ICT, individuando, nei quattro capitoli in cui è suddiviso, le principali caratteristiche di valutazione, le maggiori sinergie attese da tali operazioni nel settore di riferimento nonché i relativi fini strategici che ne derivano, le modalità di pagamento maggiormente utilizzate nelle acquisizioni effettuate e, infine, si analizzano i prezzi e le modalità delle acquisizioni effettuate da Tiscali. A tal fine, la Tesi prende spunto da un caso di un’azienda italiana quotata nella Borsa di Milano, Tiscali S.p.A., la quale nel corso degli ultimi sei anni ha sostenuto un’elevatissima crescita guidata, appunto, dalle acquisizioni di aziende concorrenti. Vediamo sinteticamente i quattro capitoli in cui il Lavoro è articolato.

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Stefano Marsilii Contatta »

Composta da 303 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2016 click dal 19/04/2005.

 

Consultata integralmente 7 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.