Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Stima del capitale sotto rischio di assicurazioni e banche: le nuove normative europee a confronto

Il progetto europeo definito “Solvency II”, in fase di sviluppo, e il testo finale del Nuovo Accordo di Basilea, definito “Basilea 2”, si prefiggono lo scopo di dotare, rispettivamente, assicurazioni e banche di un sistema efficace per stimare il loro capitale sotto rischio, vale a dire per stimare quanto dei fondi propri accantonare per far fronte ad eventuali perdite improvvise o inattese. Analizzando i rischi assunti e fronteggiati da banche e assicurazioni, si possono trovare, infatti, molte affinità che potrebbero giustificare l’adozione, anche nel settore assicurativo, di un three pillar approach, simile a quello introdotto da Basilea 2 per le banche. Obiettivo finale di questo confronto è, quindi, esporre le grandi opzioni fra le quali sarà operata la scelta del futuro sistema di vigilanza prudenziale assicurativo, ed intuire fino a che punto le normative di banche e assicurazioni possano essere armonizzate e possano quindi convergere.

Mostra/Nascondi contenuto.
5 INTRODUZIONE

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Daniela Bonanomi Contatta »

Composta da 111 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3006 click dal 19/04/2005.

 

Consultata integralmente 9 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.