Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La vendita a condizione C.I.F. nella giurisprudenza di Common Law

La condizione C.I.F. vuole essere uno strumento per semplificare ed accelerare i rapporti commerciali marittimi internazionali, grazie alla fissazione di una raccolta di regole comuni che le parti sono chiamate a rispettare.
Tale istituto è altresì soggetto ad un continuo aggiornamento la cui disciplina viene periodicamente aggiornata, tenendo conto delle nuove tecnologie impiegate nel trasporto della merce (utilizzo dei containers) e delle nuove forme di trasmissione dei documenti di spedizione (utilizzo dei sistemi informatici) che stanno rivoluzionando la rete mondiale di commerci.
Siamo, dunque, convinti del ruolo di primo piano che la condizione C.I.F. sta già ricoprendo nel settore della vendita, a livello internazionale ma anche nazionale. Ci sembra giusto ricordare, infine, la costante presenza, lungo tutto il corso dell'opera, di sezioni dedicate allo studio e commento della giurisprudenza di Common Law più accreditata, accuratamente scelta entro una rosa di casi giurisprudenziali esaminati nella loro interezza.
Questo permette di definire il seguente lavoro come uno studio casistico della vendita a condizione C.I.F. con analitici approfondimenti dei suoi istituti più importanti.

Mostra/Nascondi contenuto.
P R E M E S S A VI

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Maurizio Abbati Contatta »

Composta da 272 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4598 click dal 22/04/2005.

 

Consultata integralmente 8 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.