Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La telefonia mobile di terza generazione: le aste per le licenze UMTS in Europa e in Italia

Il lavoro descriverà le aste svoltesi in Europa per l’assegnazione delle licenze UMTS, cercando di metterne in luce problemi regolatori e, in generale, gli aspetti rilevanti per gli agenti economici interessati. In concomitanza con questo obiettivo, si analizzeranno i due poli dell’argomento: le aste, di cui si fornirà un’analisi su obiettivi e questioni a esse connesse, e la telefonia mobile, della quale si seguirà l’evoluzione e il mercato.

Mostra/Nascondi contenuto.
4 INTRODUZIONE 19 ottobre 2000. Ha inizio a Roma l’asta per le licenze UMTS in Italia. Già da mesi si rincorrono polemiche, dubbi, previsioni (più o meno ottimistiche) sulle tecnologie di terza generazione e sulla redditività del business. Il Governo vede questo momento come un’opportunità per risanare il bilancio pubblico; le compagnie telefoniche vecchie e nuove lo interpretano come il passaggio obbligato per rimanere/entrare nel mercato delle telecomunicazioni cellulari; l’opinione pubblica freme e si incuriosisce, soprattutto pensando ai risultati ottenuti in altri Stati Europei. Ma che cosa sono le tecnologie di terza generazione? Come sono state progettate le gare in Europa? E soprattutto, per quali motivi alcuni Stati hanno scelto le aste per assegnare le frequenze UMTS? Questi tre interrogativi racchiudono alcuni dei temi che verranno trattati nelle pagine seguenti. Il lavoro descriverà le aste svoltesi in Europa per l’assegnazione delle licenze per le tecnologie di terza generazione, cercando di metterne in luce problemi regolatori e, in generale, gli aspetti rilevanti per gli agenti economici interessati. In concomitanza con questo obiettivo, si analizzeranno i due poli dell’argomento: le aste, di cui si fornirà un’analisi su obiettivi e questioni a esse connesse, e la telefonia mobile, della quale si seguirà l’evoluzione e il mercato. Il testo sarà diviso in tre capitoli. Nel primo saranno descritti la storia e il mercato delle tecnologie cellulari; nel secondo si presenteranno le aste quali strumenti economici, mettendone a fuoco problemi e circostanze in cui vengono usate; nel terzo capitolo si passerà a descrivere il caso pratico delle gare per il 3G. Data la complessità e la vastità del tema, molti argomenti saranno solamente accennati, alcuni addirittura trascurati, per motivi di spazio o perché non attinenti al focus del lavoro. Questi argomenti, che riguardano le sfere tecnologica, sociologica ed economica, rappresentano interessanti e fertili spunti di riflessione per eventuali lavori d’approfondimento.

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Domenico Susca Contatta »

Composta da 42 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1983 click dal 28/04/2005.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.