Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La postmodernità consumista. Uno studio del mondo contemporaneo attraverso il concetto di consumo, dalla vita quotidiana alle dinamiche internazionali

Il tema di questa tesi è la postmodernità. Cercare di comprendere la postmodernità significa esplorare i cambiamenti intervenuti nella vita quotidiana degli attori sociali, e metterli in relazione con le più ampie dinamiche politiche, sociali ed economiche che percorrono il mondo globalizzato. Nello sviluppo di questa indagine ripercorrerò il dibattito culturale riguardante la postmodernità, osserverò la vita quotidiana dell'attore postmoderno partendo dalla sua percezione dello spazio e del tempo per arrivare, passando attraverso l'analisi dei ritmi della vita e del ruolo dei media di massa, all'analisi delle sue prassi di consumo. Vedremo che il consumismo è la degenerazione postmoderna del consumo, e come grandi attori politici ed economici stanno conducendo un'agguerrita battaglia semiotica per il controllo non solo del mercato, ma, più a monte, del linguaggio, dei luoghi e delle concrete possibilità d'azione e di pensiero dei consumatori. Osserveremo inoltre come le prassi di consumo postmoderne sono parte di un meccanismo più ampio che coinvolge in modo differenziati tutto il sistema-mondo, rendendo doveroso specificare i modi estremamente diversi con cui la postmodernità si manifesta nei diversi continenti, ma anche nei diversi quartieri della stessa città.

Mostra/Nascondi contenuto.
2 Introduzione I) Un breve piano dell’opera Il tema di questa tesi è la postmodernità. La postmodernità è un fenomeno vasto, un cambiamento che coinvolge tutte le sfere della vita, che ridisegna le strutture economiche e politiche, che tocca ogni area geografica; s’avverte quindi il bisogno di un approccio alla postmodernità multifocale, che prenda in considerazione le molteplici interdipendenze tra le manifestazioni del mutamento su diverse scale, ritenendo che le motivazioni e le percezioni del singolo attore siano elementi irrinunciabili, così come le dinamiche di largo respiro, per un’analisi che si proponga d’indagare i nostri tempi. Nel corso dello scritto, la prima preoccupazione sarà quella di delimitare il campo dell’indagine: si fa presto a dire postmodernità, ma è necessario considerare la varietà delle strade intraprese dal mutamento, troppo dissimili per essere riunite in un unico termine. Dopo aver approntato alcuni strumenti analitici, dedicheremo il primo capitolo alla questione dello spazio-tempo; i sorprendenti progressi tecnologici nel campo dei trasporti e delle telecomunicazioni hanno alterato il rapporto tra la vita quotidiana delle persone ed il tessuto spazio-temporale, con una velocità tale da suscitare la reazione quasi emotiva di teorici che hanno prematuramente decantato la morte del tempo o la fine del senso. L’obiettivo del primo capitolo è quello di fornire un primo quadro di quello che è il contesto concreto della vita dell’attore postmoderno (limitando per ora l’analisi a quella che definiremo essere la società postmoderna, dove la tecnologia alla radice di questo mutamento attecchisce con maggior vigore), cercando, seguendo l’esempio di Harvey, di immedesimarci nell’attore per comprendere il suo modo di vivere questi sconvolgimenti. Questo approccio ci porterà ad individuare due tendenze fondamentali: a) il collasso degli orizzonti spazio-temporali, ovvero un ripiegamento della tradizionale partizione

Tesi di Laurea

Facoltà: Sociologia

Autore: Alessandro Bruno Contatta »

Composta da 325 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 14813 click dal 18/05/2005.

 

Consultata integralmente 18 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.