Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Valutazione del sigillo marginale degli adesivi self-etch: effetti delle variazioni di ph

L’odontoiatria restauratrice, ha lo scopo di restaurare dal punto di vista anatomico-funzionale, gli elementi dentari compromessi, con l’intento di mantenere e preservare l’integrità dei tessuti sani residui.
La terapia conservativa nei settori frontali, ha inoltre l’obbligo di assicurare un risultato accettabile dal punto di vista estetico, e per questo scopo deve avvalersi dei materiali più idonei per resistenza, biocompatibilità e, naturalmente, aspetto superficiale. Il materiale “ideale” ancora non è stato messo a punto e quindi la scelta cadrà su quelli, tra i tanti disponibili, che allo stato attuale presentano il minor numero di difetti.

Mostra/Nascondi contenuto.
4 1. INTRODUZIONE L’odontoiatria restauratrice, ha lo scopo di restaurare dal punto di vista anatomico-funzionale, gli elementi dentari compromessi, con l’intento di mantenere e preservare l’integrità dei tessuti sani residui. La terapia conservativa nei settori frontali, ha inoltre l’obbligo di assicurare un risultato accettabile dal punto di vista estetico, e per questo scopo deve avvalersi dei materiali più idonei per resistenza, biocompatibilità e, naturalmente, aspetto superficiale. Il materiale “ideale” ancora non è stato messo a punto e quindi la scelta cadrà su quelli, tra i tanti disponibili, che allo stato attuale presentano il minor numero di difetti. Il materiale da otturazione più utilizzato in passato è stato l’amalgama d’argento. Questo ha tra i suoi principali vantaggi, l’economicità, la semplicità d’uso e la garanzia di fornire un buon adattamento marginale; Tuttavia, questo materiale non ha capacità di adesione alle pareti cavitarie, per cui la validità del sigillo marginale dipende esclusivamente dall’adattamento ai tessuti dentari. In particolare, nella fase successiva al suo indurimento la corrosione del materiale determina la precipitazione di sostanze che, depositandosi all’interno dell’interfaccia dente-otturazione, ne determinano la chiusura.

Tesi di Laurea

Facoltà: Medicina e Chirurgia

Autore: Michele David Donati Contatta »

Composta da 112 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2916 click dal 16/06/2005.

 

Consultata integralmente 13 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.