Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

I procedimenti paragiurisdizionali dinanzi all'autorità Antitrust

Il lavoro svolto si occupa di descrivere la composizione, le funzioni e le caratteristiche dell'autorità garante della concorrenza e del mercato, ponendo l'accento, in particolare, sull'analisi del procedimento che si svolge dinanzi ad essa e che può definirsi "paragiurisdizionale", perchè a metà strada tra quello ordinario e quello propriamente amministrativo.
Brevi cenni sono fatti, inoltre, in ordine al problema delle garanzie e dei principi di diritto da riconoscersi ai soggetti interessati dall'attività dell'Antitrust.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 CAPITOLO PRIMO L’AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO: CARATTERISTICHE E PROBLEMATICHE. 1. Dal modello statunitense alle autorità indipendenti europee e italiane Con il termine “independent agencies” si indicano quelle autorità formalmente non giurisdizionali e caratterizzate, tuttavia, dalla funzione di imparziale applicazione della legge, nate, per la prima volta, negli Stati Uniti alla fine dell’Ottocento. Infatti, in un Paese in cui l’iniziativa economica privata si sviluppa impetuosamente e conflittualmente, si pone il problema di un intervento pubblico di regolazione dell’economia a tutela degli interessi generali della collettività 1 . La prima agenzia indipendente, quindi, istituita a livello federale, è la Interstate Commerce Commission avente il compito di disciplinare l’azione delle compagnie ferroviarie 2 ; essa svolge un ruolo “giustiziale” di tutela degli interessi dei soggetti meno forti in tale settore e, per questo, è dotata di poteri amministrativi e, soprattutto, regolamentari e paragiurisdizionali. Sono chiari, dunque, fin dalla nascita, i tratti caratteristici e comuni delle agenzie indipendenti che si affiancheranno, nel tempo, alla Interstate Commerci Commission: in primo luogo la finalità di 1 Cfr. Manetti M., Autorità indipendenti (dir. cost.), 1997, voce, in Enciclopedia Giuridica Italiana Treccani, volume IV, Roma, 1988. 2 Nata nel 1887 e divenuta indipendente nel 1889, determina la regolazione pubblica delle tariffe e realizza la protezione dei piccoli commercianti e degli agrari che delle ferrovie si servono per la circolazione dei propri prodotti, contro gli abusi monopolistici delle compagnie.

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Claudia Pignatone Contatta »

Composta da 161 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2051 click dal 14/06/2005.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.