Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Le organizzazioni internazionali nel settore del trasporto marittimo e aereo

Scopo del presente elaborato è esaminare la struttura delle principali organizzazioni internazionali governative e non nel settore del trasporto marittimo e aereo, nonché la loro attività per la creazione di norme internazionalmente uniformi volte all’unificazione del diritto marittimo e aereo.
Nel primo capitolo si farà una breve analisi delle organizzazioni internazionali in generale, evidenziando le ragioni della loro nascita, le caratteristiche intrinseche, le funzioni e i loro obiettivi.
Nel secondo capitolo si esaminerà la più importante organizzazione marittima internazionale, l’International Maritime Organization – IMO, agenzia delle Nazioni Unite, avente tra i suoi principali scopi la promozione della sicurezza della navigazione oltre che la salvaguardia dell’ambiente marino dall’inquinamento.
Sempre con riguardo al settore marittimo, si considererà il Comité Maritime International, la più significativa organizzazione non governativa che per tradizione pone come fine alla sua attività lo sviluppo dei processi di internazionalizzazione dei traffici marittimi dedicandosi alla causa dell’unificazione del diritto marittimo.
Nell’ultimo capitolo, si esaminerà la più importante organizzazione internazionale, anche per la sua influenza sulla sovranità nazionale degli Stati, relativa al settore aereo ovvero l’International Civil Aviation Organization – ICAO, illustrando le più importanti convenzioni, dalla stessa elaborate, relative alla sicurezza dell’aviazione, gli Annessi tecnici e i loro processi di implementazione nei vari ordinamenti nazionali con particolare riferimento all’Italia.
Infine, si analizzeranno altre forme di cooperazione tra gli Stati volte all’internazionalizzazione dell’aviazione civile come, per esempio, l’Eurocontrol.

Mostra/Nascondi contenuto.
V PREFAZIONE Scopo del presente elaborato è esaminare la struttura delle principali organizzazioni internazionali governative e non nel settore del trasporto marittimo e aereo, nonché la loro attività per la creazione di norme internazionalmente uniformi volte all’unificazione del diritto marittimo e aereo. Nel primo capitolo si farà una breve analisi delle organizzazioni internazionali in generale, evidenziando le ragioni della loro nascita, le caratteristiche intrinseche, le funzioni e i loro obiettivi. Nel secondo capitolo si esaminerà la più importante organizzazione marittima internazionale, l’International Maritime Organization – IMO, agenzia delle Nazioni Unite, avente tra i suoi principali scopi la promozione della sicurezza della navigazione oltre che la salvaguardia dell’ambiente marino dall’inquinamento. Sempre con riguardo al settore marittimo, si considererà il Comité Maritime International, la più significativa organizzazione non governativa che per tradizione pone come fine alla sua attività lo sviluppo dei processi di internazionalizzazione dei traffici marittimi dedicandosi alla causa dell’unificazione del diritto marittimo. Nell’ultimo capitolo, si esaminerà la più importante organizzazione internazionale, anche per la sua influenza sulla sovranità nazionale degli Stati, relativa al settore aereo ovvero l’International Civil Aviation Organization – ICAO, illustrando le più importanti convenzioni, dalla stessa elaborate, relative alla sicurezza dell’aviazione, gli Annessi tecnici e i loro processi di implementazione nei vari ordinamenti nazionali con particolare riferimento all’Italia.

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Johnny Riotto Contatta »

Composta da 187 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4659 click dal 22/07/2005.

 

Consultata integralmente 18 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.