Skip to content

Il tram-treno: un segno attraverso la città diffusa

Informazioni tesi

  Autore: Andrea Alessandri
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2003-04
  Università: Politecnico di Milano
  Facoltà: Design e Arti
  Corso: Disegno Industriale
  Relatore: Luigi Paracchini
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 245

Il modello Karlsruhe rappresenta una delle novità recenti più incisive nel panorama dei modi di trasporto pubblico, non solo perché significativo passo verso l’integrazione di due mondi culturalmente paralleli, ma soprattutto perché capace di rispondere ad esigenze di mobilità finora non soddisfatte.
La profonda relazione che viene tracciata tra il tram-treno ed il multiforme panorama suburbano classificabile come città diffusa va però oltre una valutazione di opportunità trasportistica ed economica, chiamando in causa esigenze più profonde ed allo stesso tempo urgenti; osservando la riflessione architettonica e sociologica ancora in fieri, sembra possibile sfruttare ciò che spesso è ostacolo, ovvero il forte ruolo morfogenico di una linea tranviaria, come opportunità di caratterizzazione di un panorama altrimenti ignorato. Un tale approccio implica il condensarsi nella componente maggiormente visibile, ovvero il veicolo, del ruolo di simbolo della modificazione, di chiave di lettura di un nuovo territorio e quindi di espressione della sua identità.
Attraverso un’estesa analisi degli elementi di competitività, funzionali e comunicativi, del servizio tram-treno in uno scenario diffuso, si giunge alla necessaria verifica degli ostacoli ancora esistenti, in particolare riguardo al veicolo. La soluzione progettuale alle più significative barriere poste all’espressione delle potenzialità del sistema, individuate attraverso il confronto tra l’analisi dei requisiti e l’offerta di mercato, offre l’opportunità di materializzare il rapporto tra veicolo e territorio ipotizzato.
L’integrazione di nuovi standard di sicurezza passiva in un sistema prodotto tranviario diviene allora ricerca di un’architettura, tipica della realizzazione delle due estremità del veicolo, tale da conciliare un elevato livello di personalizzazione formale con un forte contenimento dei costi nell’intero ciclo di vita. Anche la definizione di un sistema porta a geometria variabile, possibile soluzione volta alla realizzazione di accesso sicuro ed a raso nelle difficili condizioni tipiche di un tracciato promiscuo, è occasione per unire l’efficienza funzionale all’espressività di una nuova dinamica dei movimenti.
La necessaria concentrazione degli interventi progettuali in una logica di sistema prodotto, tipica di un comparto operante su commessa, impedisce di arrivare alla definizione ultima, che sarà invece oggetto di tanti diversi processi di progetto locale: coerentemente con i risultati analitici, le soluzioni ipotizzate si pongono però come condizioni abilitanti ad un pieno sfruttamento delle potenzialità dell’elemento cardine di un sistema di trasporto di tipo tram-treno.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
XI - Abstract - Il modello Karlsruhe rappresenta una delle novità recenti più incisive nel panorama dei modi di trasporto pubblico, non solo perché significativo passo verso l’integrazione di due mondi culturalmente paralleli, ma soprattutto perché capace di rispondere ad esigenze di mobilità finora non soddisfatte. La profonda relazione che viene tracciata tra il tram-treno ed il multiforme panorama suburbano classificabile come città diffusa va però oltre una valutazione di opportunità trasportistica ed economica, chiamando in causa esigenze più profonde ed allo stesso tempo urgenti; osservando la riflessione architettonica e sociologica ancora in fieri, sembra possibile sfruttare ciò che spesso è ostacolo, ovvero il forte ruolo morfogenico di una linea tranviaria, come opportunità di caratterizzazione di un panorama altrimenti ignorato. Un tale approccio implica il condensarsi nella componente maggiormente visibile, ovvero il veicolo, del ruolo di simbolo della modificazione, di chiave di lettura di un nuovo territorio e quindi di espressione della sua identità. Attraverso un’estesa analisi degli elementi di competitività, funzionali e comunicativi, del servizio tram-treno in uno scenario diffuso, si giunge alla necessaria verifica degli ostacoli ancora esistenti,in particolare riguardo al veicolo. La soluzione progettuale alle più significative barriere poste all’espressione delle potenzialità del sistema, individuate attraverso il confronto tra l’analisi dei requisiti e l’offerta di mercato, offre l’opportunità di materializzare il rapporto tra veicolo e territorio ipotizzato. L’integrazione di nuovi standard di sicurezza passiva in un sistema prodotto tranviario diviene allora ricerca di un’architettura, tipica della realizzazione delle due estremità del veicolo, tale da conciliare un elevato livello di personalizzazione formale con un forte contenimento dei costi nell’intero ciclo di vita. Anche la definizione di un sistema porta a geometria variabile, possibile soluzione volta alla realizzazione di accesso sicuro ed a raso nelle difficili condizioni tipiche di un tracciato promiscuo, è occasione per unire l’efficienza funzionale all’espressività di una nuova dinamica dei movimenti. La necessaria concentrazione degli interventi progettuali in una logica di sistema prodotto, tipica di un comparto operante su commessa, impedisce di arrivare alla definizione ultima, che sarà invece oggetto di tanti diversi processi di progetto locale: coerentemente con i risultati analitici, le soluzioni ipotizzate si pongono però come condizioni abilitanti ad un pieno sfruttamento delle potenzialità dell’elemento cardine di un sistema di trasporto di tipo tram-treno.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

accesso città
città diffusa
karlsruhe
kassel
rotaia
rotaie
safetram
traffico urbano
tram
tram-treno
trasporti karlsruhe
trasporto pubblico
trasporto urbano tram
treni
treno

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi