Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Ruolo dei geni Prep nello sviluppo embrionale di Danio rerio

Nella tesi è analizzata, mediante tecniche istochimiche, l'inattivazione del gene prep1.1 nel teleosteo Danio rerio, un organismo modello per la genetica e labiologia dello sviluppo dei vertebrati. prep1.1 codifica per un cofattore ditrascrizione importante nella determinazione dello sviluppo del neuroectoderma. La sua inattivazione ottenuta iniettando uova fecondate con un oligonucleotide antisenso per l'RNA messaggero di prep1.1, risulta in embrioni che presentano una alterata struttura del romboencefalo e le cui cellule delle creste neurali non si differenziano in cartilagine. Ho inoltre avviato il sequenziamento del gene prep1.2 (paralogo di prep1.1), e ne ho determinata l'espressione nei primi stadi dello sviluppo a livello delle cellule delle creste neurali. I due geni sembrerebbero quindi entrambi controllare gli stadi differenziativi delle cellule derivate dalle creste neurali.

Mostra/Nascondi contenuto.
5 SOMMARIO Nella tesi è analizzata, mediante tecniche istochimiche, l'inattivazione del gene prep1.1 nel teleosteo Dani rerio, un organismo modello per la genetica e la biologia dello sviluppo dei vertebrati. rep1.1 codifica per un cofattore di trascrizione importante nella determinazione dello sviluppo del neuroectoderma. La sua inattivazione ottenuta iniettando uova fecondate con un oligonucleotide antisenso per l'RNA messaggero di prep1.1, risulta in embrioni che presentano una alterata struttura del romboencefalo e le cui cellule delle creste neurali non si differenziano in cartilagine. Ho inoltre avviato il sequenziamento del gene prep1.2 (paralogo di prep1.1), e ne ho determinata l'espressione nei primi stadi dello sviluppo a livello delle cellule delle creste neurali. I due geni sembrerebbero quindi entrambi controllare gli stadi differenziativi delle cellule derivate dalle creste neurali.

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali

Autore: Sascha Greguoldo Contatta »

Composta da 83 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1727 click dal 25/07/2005.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.