Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Progettare strumenti per la formazione a distanza. Gli aspetti motivazionali nell’apprendimento mediante strumenti telemediali.

La ricerca in oggetto è volta a dimostrare l'importanza della motivazione per la fruizione di strumenti telemediali. Si intende fornire in questo lavoro i contributi teorici e pratici diretti a dimostrare l'efficacia delle strategie messe in atto per incentivare studenti e lavoratori a intraprendere un percorso formativo, che consente agli studenti di ottenere una serie di vantaggi dal punto di vista della mobilità, del tempo, e dell'organizzazione didattica.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 INTRODUZIONE La ricerca in oggetto sviluppa le dinamiche e i fattori che determinano la formazione degli insegnanti a seguito della Circolare 55 del 21/5/2002 relativa alle disposizioni emanate per l’attuazione del Piano Nazionale di Formazione sulle Competenze Informatiche e Tecnologiche del Personale della Scuola. Nella prima parte viene sviluppata la letteratura psicologica e pedagogica relativa alla preparazione telematica dei docenti e gli aspetti connessi a tale percorso formativo. Le tecnologie informatiche devono essere intese non soltanto come strumenti didattici, ma come ambiente basato sulla collaborazione tra docenti e studenti nello svolgimento di un progetto scolastico. Secondo una prospettiva costruttivista l’utilizzo delle tecnologie come risorsa, permette di incoraggiare gli studenti ad esplorare i loro interessi, diventando co-costruttori attivi di conoscenza insieme ai docenti. Il coinvolgimento diretto degli studenti consente di promuovere una crescita concettuale derivata dallo sviluppo di competenze tecniche e metodologiche. In questo contesto si configura un nuovo ruolo dell’insegnante adeguato ad una metodologia di insegnamento con le nuove tecnologie, cambiando radicalmente il rapporto educativo che si instaura tra i due attori coinvolti nel processo di apprendimento. La creazione di comunità virtuali amplifica questo concetto nel quale i partecipanti (studenti) lavorano in parallelo allo stesso concetto, condividendo le proprie conoscenze con gli altri membri del gruppo. Questa metodologia consente di migliorare la qualità del processo d’apprendimento al quale ciascun partecipante aggiunge valore attraverso il proprio contributo. L’approccio collaborativo permette allo studente di condividere ad un ampliare i propri orizzonti attraverso la presa di coscienza dell’esistenza di numerosi punti di vista e di diverse interpretazioni di uno stesso argomento, rafforzando le proprie motivazioni attraverso il senso di appartenenza al gruppo mediante i feedback ricevuti dai compagni. Le comunità virtuali si pongono l’obiettivo non soltanto di fare apprendere di più ma anche quello di trasformare gli studenti in insegnanti e scienziati capaci di utilizzare strategie e metodologie di apprendimento superiori, ovvero

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze dell'Educazione

Autore: Fabio michele Giordano Contatta »

Composta da 149 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2159 click dal 01/07/2005.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.