Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Progettazione e realizzazione di un filtro passabasso in linea coassiale 7/8” in banda IV

Un filtro è un sistema che può essere usato per modificare o manipolare lo spettro di frequenza di un segnale, in modo da ottenerne uno con requisiti voluti. Ad esempio: un filtro può essere usato per amplificare o attenuare un intervallo di frequenze, scartare o isolare una sola frequenza.
Esistono 4 tipi di filtri:
• Passa-alto, attenua le frequenze inferiori ad una certa frequenza di taglio
• Passa-basso, attenua le frequenze superiori ad una certa frequenza di taglio.
• Passa-banda, elimina i segnali fuori dalla banda di interesse.
• Elimina-banda, detto anche notch, è una combinazione di filtri che attenua fortemente i segnali che si trovano all’interno di una banda ristretta, lasciando invece inalterati i segnali che sono al di fuori.
I parametri che caratterizzano un filtro per radiofrequenza sono:
• la frequenza di taglio (passa-basso e passa-alto);
• la frequenza di centro banda per i filtri passa-banda e notch;
• la corrispondente attenuazione in dB;
Un aspetto importante di questi filtri sono le perdite di segnale sulle frequenze che non devono subire attenuazione. Un’accurata costruzione e la scelta di componenti di qualità sono necessari per ridurre le perdite sulle frequenze UHF.
Scopo della tesi è costruire un Filtro Passa-basso in guida d’onda coassiale 7/8” con frequenza di taglio di 650 Mhz . L’obiettivo iniziale sarà quello di progettare un prototipo a elementi concentrati normalizzati (il numero n di elementi reattivi sarà determinato dalla frequenza di cutoff e dal return loss richiesto). Accettando una certa approssimazione, si può far corrispondere elementi reattivi a costanti concentrate ad una cascata di sezioni di linea coassiale, alternativamente ad alta e a bassa impedenza, in cui si dovrà tenere conto delle capacità di Fringing. Generalmente le sezioni capacitive (a bassa impedenza) sono più corte di quelle induttive (ad alta impedenza). A questo punto si potrà procedere alla realizzazione del filtro.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 Introduzione Un filtro è un sistema che può essere usato per modificare o manipolare lo spettro di frequenza di un segnale, in modo da ottenerne uno con requisiti voluti. Ad esempio: un filtro può essere usato per amplificare o attenuare un intervallo di frequenze, scartare o isolare una sola frequenza. Esistono 4 tipi di filtri: • Passa-alto, attenua le frequenze inferiori ad una certa frequenza di taglio • Passa-basso, attenua le frequenze superiori ad una certa frequenza di taglio. • Passa-banda, elimina i segnali fuori dalla banda di interesse. • Elimina-banda, detto anche notch, è una combinazione di filtri che attenua fortemente i segnali che si trovano all’interno di una banda ristretta, lasciando invece inalterati i segnali che sono al di fuori. I parametri che caratterizzano un filtro per radiofrequenza sono: • la frequenza di taglio (passa-basso e passa-alto); • la frequenza di centro banda per i filtri passa-banda e notch; • la corrispondente attenuazione in dB; Un aspetto importante di questi filtri sono le perdite di segnale sulle frequenze che non devono subire attenuazione. Un’accurata costruzione e la scelta di componenti di qualità sono necessari per ridurre le perdite sulle frequenze UHF. Scopo della tesi è costruire un Filtro Passa-basso in guida d’onda coassiale 7/8” con frequenza di taglio di 650 Mhz . L’obiettivo iniziale sarà quello di progettare un prototipo a elementi concentrati normalizzati (il numero n di elementi reattivi sarà determinato dalla frequenza di cutoff e dal return loss richiesto). Accettando una certa approssimazione, si può far corrispondere elementi reattivi a costanti concentrate ad una cascata di sezioni di linea coassiale, alternativamente ad alta e a bassa impedenza, in cui si dovrà tenere conto delle capacità di Fringing. Generalmente le sezioni capacitive (a bassa impedenza) sono più corte di quelle induttive (ad alta impedenza). A questo punto si potrà procedere alla realizzazione del filtro.

Laurea liv.I

Facoltà: Ingegneria

Autore: Umberto Saffioti Contatta »

Composta da 43 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 6102 click dal 04/07/2005.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.