Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Servizi finanziari alla clientela di elevato standing: il private banking

L’obiettivo della tesi è quello di individuare in un primo momento cosa si intende con l’espressione private banking, chi sia realmente un potenziale e interessante cliente per gli operatori che sono attivi in tale settore e quali siano i criteri di segmentazione adottati per questo mercato. In seguito è analizzato il ventaglio di prodotti e servizi rientranti in questo tipo d’offerta, gli operatori attraverso i quali avviene la distribuzione e le prospettive future per lo sviluppo del mercato. Infine si è cercato di dare uno sguardo alle realtà attive sulla piazza locale nel segmento del private banking per mezzo di colloqui con consulenti o direttori di filiale.
Attraverso lo studio e l’analisi dei contributi dei maggiori studiosi dell’argomento ho cercato di capire, cercando poi di riportarle in questo lavoro, le linee generali, le logiche e i fattori critici dell’odierna attività bancaria predisposta alla soddisfazione delle esigenze finanziarie dei clienti detentori di cospicui patrimoni. Mi è sembrato utile indirizzarmi verso i testi più recenti disponibili riguardanti l’argomento aiutandomi con i numerosi articoli trovati sulle riviste di settore e sui giornali. Ho voluto, infine, un confronto sul campo tra la teoria e la realtà per mezzo di alcune interviste.
Questo settore è stato investito, a quanto pare, da una ondata di cambiamento che sta portando molti degli attori sulla scena, a cambiare il loro indirizzo strategico dal private banking al wealth management. Nella sostanza questo cambiamento non rappresenterebbe una reale rivoluzione, ma un tentativo di ritorno alle origini riscoprendo la filosofia primitiva alla radice del private banking che parlava di personalizzazione e servizi tailor made, riservatezza ed esclusività; comandamenti violati nell’ottica dell’allargamento della base clienti ...

Mostra/Nascondi contenuto.
1. Il private banking 13 1. Il private banking 1.1 Definizione Una definizione di private banking potrebbe essere quella in cui lo si definisce come «l’offerta di servizi personalizzati e di elevata qualità a un numero limitato di clienti con grandi disponibilità e bisogni finanziari complessi». 1 Questa è l’idea più generale e ampia condivisa in maniera diffusa tra gli operatori del settore. Il termine private banking viene, infatti, utilizzato comunemente per indicare l’insieme dei prodotti e servizi che operatori appartenenti al settore bancario e non, predispongono per la soddisfazione delle esigenze finanziarie della clientela detentrice di elevati patrimoni finanziari. 2 I servizi predisposti per la clientela di questo tipo non sono solamente di investimento, ma dovrebbero abbracciare il maggior numero possibile di attività di tale clientela target, spaziando dal tax planning ai servizi di finanziamento, dai servizi previdenziali – assicurativi alla gestione del patrimonio immobiliare, fino ad arrivare alla consulenza per le opere d’arte o i beni di lusso. L’idea è quindi quella di offrire un ventaglio di servizi, il più completo possibile, finalizzato alla soddisfazione di tutte le esigenze della sfera finanziaria del cliente con disponibilità patrimoniali fuori dalla normale dotazione della clientela retail, proponendosi in questo modo come consulente di 1 MUSILE TANZI P., Asset management: un settore in continua evoluzione, in Economia & Management, anno 2000, fascicolo 1, p. 49 2 DE ANGELI S., Il private banking in Italia. Aspetti tecnici e profili organizzativi, Vita e Pensiero, 2000, p. 3

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Massimo Baldessari Contatta »

Composta da 149 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 8129 click dal 18/07/2005.

 

Consultata integralmente 41 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.