Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Verità e Finzione: da Ragle a Gumm a Truman Burbank

Questa tesi tratta del confronto tra un romanzo, Time Out of Joint e The Truman Show, un film che, anche se non dichiaratamente, prende spunto dall'opera scritta da Philip Dick. Lo sfondo mediatico su cui poggia il film, suggerisce un ulteriore raffronto tra il film e altri che trattano dello stesso tema dei media, ma da altri punti di vista.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 Introduzione Philip Kindred Dick è ormai considerato uno scrittore di fama mondiale. Le sue opere infatti, oltre ad essere conosciute e apprezzate in tutto il globo, sono divenute veri e propri cult, anche grazie alle numerose trascrizioni e ispirazioni che il cinema ne ha tratto. La sua produzione, fu caratterizzata da temi tanto personali quanto comuni a tutti gli uomini: i continui interrogativi sulla natura di se stesso, dell’uomo e della realtà che lo circondava non trovarono mai alcuna risposta proporzionata all’entità delle domande. Di fatto la sua abilità fu quella di saper filtrare questioni così intime e allo stesso tempo universali attraverso un genere d’invenzione e di intrattenimento come la fantascienza, che anche grazie a lui poté finalmente guadagnare una status di genere di primo piano nel mondo della letteratura 1 . L’eterno scontro tra la realtà che circondava lo scrittore e il mondo fittizio che Philip avvertiva dietro la sua facciata si pone dunque elemento comune a tutte le sue opere. Proprio quest’incessante confronto tra reale e non, mi ha portato a considerare un’opera del nostro autore tra le più calzanti ed esplicite in tal senso: si tratta di Time Out of Joint 2 . Il romanzo, uscito nel 1959, rispecchia in pieno 1 Cfr. F. Rispoli, Universi che cadono a pezzi: la fantascienza di Philip K. Dick, Bruno Mondadori, Milano 2001, p. 9-10 2 P. K. Dick, P. K. Dick, Time Out of Joint, Lippincott, Philadelphia 1959, trad. it. P. Rebora, Il tempo si è spezzato, “Corriere della sera”, Milano 1959; trad. S. V. L’uomo dei giochi a premio,

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Giuseppe Cumbo Contatta »

Composta da 215 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2370 click dal 14/07/2005.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.