Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Evoluzioni recenti nel trasporto via mare di petrolio e derivati: la Navigazione Montanari S.p.a.

Trattazione approfondita ed interessante che espone con competenza ed acume l'evoluzione storica, strutturale e normativa del trasporto via mare di petrolio e derivati e del mercato cisterniero. L'elaborazione teorica è sviluppata congiuntamente all'implementazione del caso aziendale (esposizione della strategia e della politica aziendale della Navigazione Montanari Spa, azienda armatoriale attiva nel campo del trasporto via mare di petrolio greggio e prodotti della raffinazione).Dall'analisi effettuata emergono risultati di rilevante interesse per lo studio di questo settore che presentano caratteri di originalità ed innovatività, andando ben oltre la mera analisi descrittiva dell'effettuazione del trasporto petrolifero.

Mostra/Nascondi contenuto.
4 INTRODUZIONE La decisione di affrontare la tematica del trasporto via mare di petrolio e dei suoi derivati è una conseguenza dei fermenti evolutivi che stanno caratterizzando questo segmento trasportistico negli ultimi anni. Lo scopo di questo lavoro è quello di analizzare le evoluzioni storiche, il funzionamento, la struttura, i rischi e i costi connessi al mercato cisterniero. Nel primo capitolo tratterò delle evoluzioni storiche del trasporto di petrolio e derivati dai primi anni ’50. Esporrò sull’evoluzione strutturale dei vettori adibiti al trasporto di questa merce, approfondendo le cause dell’inizio e della fine di una “anomalia” che ha caratterizzato il trasporto di petrolio: il gigantismo navale. Il gigantismo navale e l’allungamento delle rotte, che tratterò nella sezione successiva, sono fenomeni strettamente collegati alle vicissitudini del Canale di Suez, con le sue molteplici chiusure e riaperture, ed alla turbolenza di un’area fortemente instabile quale quella Mediorientale. Un intero paragrafo sarà infine dedicato alla relazione tra le economie di scala e la portata ottimale della nave. Naturalmente non si potevano tralasciare gli effetti che le due crisi OPEC hanno prodotto nel mercato del petrolio ed in quello cisterniero negli anni ’70. Prospetterò le cause e gli effetti sui noli petroliferi delle due crisi, quella del 73-74 e quella del 78-79, da cui uscì rafforzata un’organizzazione che ancora oggi gestisce il mercato mondiale del petrolio: l’OPEC.

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Danilo Carbone Contatta »

Composta da 196 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4119 click dal 25/07/2005.

 

Consultata integralmente 12 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.