Skip to content

Logiche strategiche e leve di marketing nei servizi a valore aggiunto nella telefonia di terza generazione (UMTS). Il caso H3G

Informazioni tesi

  Autore: Umberto Esposito
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2005-06
  Università: Università degli Studi di Napoli - Federico II
  Facoltà: Economia
  Corso: Economia Aziendale
  Relatore: Raffaele Cercola
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 214

L’obiettivo della seguente tesi consiste nel definire in che modo le strategie degli operatori della telefonia mobile si sono adeguate alle mutate esigenze dei clienti. In particolare, la domanda di servizi a valore aggiunto (VAS), distribuiti attraverso le tecnologie cellulari, in Italia ha conosciuto negli ultimi anni uno sviluppo tale da modificare i ruoli ed il peso degli attori all’interno della catena del valore e ha creato un nuovo mercato che ha rivoluzionato il modello di business adottato dagli operatori. A questa situazione ha naturalmente contribuito soprattutto l’avvento della tecnologia cellulare di terza generazione (UMTS). La tesi è articolata in quattro capitoli.
Il primo capitolo analizza i diversi fattori che hanno agito nell’evoluzione della comunicazione mobile. In particolare, di questi vengono considerati sia gli aspetti tecnologici che regolatori.
Si descrive in particolare l’avvento del primo mobile Internet, distribuito attraverso il sistema WAP (Wireless Application Protocol), e si analizzano le ragioni del suo insuccesso, confrontandolo con l’approccio I-mode, che offre la connessione al Web in mobilità sul mercato giapponese. Quest’ultima analisi evidenzia i punti deboli della tecnologia WAP e i fattori critici di successo di quella nipponica. Infine si considerano i sistemi cellulari di terza generazione e le loro potenzialità ne la creazione di valore per l’utente mobile con particolare attenzione alle possibili integrazioni con le tecnologie wireless che permettono la trasmissione di dati a corto raggio. Il capitolo si conclude con lo studio della regolamentazione del settore delle telecomunicazioni mobili nel mercato europeo.
Il secondo capitolo si incentra sull’evoluzione della domanda dei servizi di telefonia mobile, sottolineando la continua crescita dei ricavi per gli operatori e l’altissima percentuale di penetrazione dei cellulari nel mercato. Quindi si studiano i segmenti del mercato consumer e business, evidenziando per entrambi l’apertura verso un utilizzo evoluto del cellulare, ma anche la difficoltà, soprattutto per il primo, di accesso ai VAS in maniera semplice e trasparente.
In seguito, si esamina il mercato dei terminali mobili, intesi come drivers indispensabili per la fruizione dei servizi multimediali in mobilità.
Il terzo capitolo si apre con la descrizione del sistema di creazione del valore per il cliente finale, evidenziando l’ingresso nel mercato delle telecomunicazioni mobili di nuovi soggetti e la crescente importanza di altri. La necessità di fornire al cliente mobile nuovi servizi multimediali ha spinto gli operatori mobili alla stipulazione di alleanze con service e content providers, che offrono i loro prodotti utilizzando un nuovo canale distribuzione. Particolare importanza è data allo studio delle relazioni tra gli attori della catena del valore, che evidenzia l’esigenza di una totale collaborazione per la creazione di valore aggiunto, ma anche le conflittualità sorte per la conquista della relazione diretta con l’utente.In seguito, si affronta l’evoluzione del sistema d’offerta, descrivendo i nuovi servizi abilitati dalle tecnologie cellulari di terza generazione e i valori creati dagli stessi. Gli orientamenti strategici degli operatori mobili rappresentano il cuore del capitolo e sono studiati attraverso l’analisi del posizionamento, del sistema d’offerta e delle leve di marketing utilizzate dai quattro gestori operanti in Italia nel settore delle telecomunicazioni mobili. Le leve di marketing, in particolare, sono analizzate in logica comparativa per evidenziare i diversi approcci di mercato degli operatori. Infine, si esaminano le dinamiche del processo competitivo, attraverso l’esame della concorrenza allargata e diretta nel settore mobile.
A conclusione della tesi viene presentato un caso aziendale, costituente il quarto ed ultimo capitolo: il caso H3G. Inizialmente, viene descritto l’orientamento strategico di fondo e si sottolinea la capacità della società di posizionarsi all’interno del mercato mobile come prima Mobile MultiMedia Company italiana. Lo studio della strategia di ingresso, invece, descrive il processo di segmentazione adottato da H3G finalizzato alla ricerca del target di riferimento.
Successivamente, si esaminano la struttura d’offerta ed il governo delle leve di marketing, rilevando l’esigenza di H3G di distribuire un prodotto rivoluzionario e totalmente diverso dalla concorrenza. Questa diversità si è ricercata non solo nei contenuti offerti al cliente mobile, ma anche in tutta la strategia del gestore, dal pricing alla distribuzione, dalla promozione alla pubblicità.
Infine, si riportano i risultati raggiunti da 3 dopo circa due anni di attività e si sottolinea il successo raggiunto nella distribuzione dei VAS ai propri clienti. L’analisi delle possibili traiettorie evolutive chiude il capitolo e fornisce alcuni spunti per riflettere sul futuro delle telecomunicazioni mobili in Italia.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
I Nota metodologica L’obiettivo della seguente tesi consiste nel definire in che modo le strategie degli operatori della telefonia mobile si sono adeguate alle mutate esigenze dei clienti. In particolare, la domanda di servizi a valore aggiunto (VAS), distribuiti attraverso le tecnologie cellulari, in Italia ha conosciuto negli ultimi anni uno sviluppo tale da modificare i ruoli ed il peso degli attori all’interno della catena del valore e ha creato un nuovo mercato che ha rivoluzionato il modello di business adottato dagli operatori. A questa situazione ha naturalmente contribuito soprattutto l’avvento della tecnologia cellulare di terza generazione (UMTS). La tesi è articolata in quattro capitoli. Il primo capitolo analizza i diversi fattori che hanno agito nell’evoluzione della comunicazione mobile. In particolare, di questi vengono considerati sia gli aspetti tecnologici che regolatori. In merito ai primi, si focalizza l’attenzione sui punti di discontinuità che hanno ridefinito gli standard adottati dal mercato. Partendo dai sistemi analogici, attraverso i quali si sono diffusi i primi cellulari, si descrivono gli elementi che hanno portato allo sviluppo delle tecnologie digitali, rendendo possibile la nascita di un mercato di massa per i telefonini. Successivamente, si descrive l’avvento del primo mobile Internet, distribuito attraverso il sistema WAP (Wireless Application Protocol), e si analizzano le ragioni del suo insuccesso, confrontandolo con l’approccio I-mode, che offre la connessione al Web in mobilità sul mercato giapponese. Quest’ultima analisi evidenzia i punti deboli della tecnologia WAP e i fattori critici di successo di quella nipponica. Infine si considerano i sistemi cellulari di terza generazione e le loro potenzialità ne la creazione di valore per l’utente mobile. Particolare attenzione è dedicata alle possibili integrazioni di queste ultime con le tecnologie wireless che permettono la trasmissione di dati a corto raggio. Il capitolo si conclude con lo studio della regolamentazione del settore delle telecomunicazioni mobili nel mercato europeo ed in particolare delle aree relative alla definizione degli standard tecnologici, alle logiche di interconnessione tra gli operatori e alla gestione delle frequenze radio.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi