Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Web Marketing: un'analisi del problema. Utilizzo efficace dei codici comunicativi

Il marketing e l’evoluzione delle strategie di web marketing sono lo specchio dei cambiamenti che si succedono nelle economie, nelle società e negli ambiti aziendali essendo queste le aree con cui il settore interagisce.
Analizzerò non tanto i fattori economici, (costi, ricavi e perdite), statistici o legislativi quanto le strutture comunicative ad esso legate, intese come utilizzo dei vari codici; evidenzierò le differenze tra il marketing tradizionale e quello che utilizza il web nonché le modalità di interazione tra i protagonisti del settore.
L’obiettivo sarà infine delineare un quadro d’insieme che possa illustrare la situazione attuale del settore, nell’ottica comunicazionale.

Mostra/Nascondi contenuto.
IV Introduzione Il marketing e l’evoluzione delle strategie di web marketing sono lo specchio dei cambiamenti che si succedono nelle economie, nelle società e negli ambiti aziendali essendo queste le aree con cui il settore interagisce. Se agli albori gli obiettivi da raggiungere erano più di natura economica, come cioè assicurare successo sul mercato a specifici prodotti o servizi, attualmente gli aspetti più rilevanti sono quelli culturali e sociali; si utilizzano le nuove tecnologie per imbastire una relazione duratura col singolo cliente e non con un target omogeneo; si cerca di monitorare tutto il “ciclo di vita” del cliente, (dal momento della sua acquisizione, fino all’abbandono del prodotto/marca per insoddisfazioni o passaggio ad altro prodotto), attraverso il CRM (Customer Relationship Management) non rapportabile solo agli strumenti informatici, ma ad una pre-condizione necessaria per costruire un rapporto soddisfacente con l’utente. La comunicazione commerciale non è cambiata solo per i mezzi che utilizza, ma soprattutto per la natura dei messaggi che abbandonano il sensazionalismo e puntano ai valori e alla qualità. “Il vero messaggio è che i prodotti non sono più uno status symbol e che, anzi, sono un insieme di servizi, attenzioni e soluzioni offerti dalla marca” 1 . Le modalità di erogazione dei servizi sono passate dal “su misura” al “pacchetto” con l’obiettivo di tagliare sia i costi sia i tempi d’acquisto. Il cliente infatti, ha sempre meno tempo e sempre più messaggi e mezzi che gli veicolano informazioni; si rischia in queste condizioni che nessuno riesca a percepire con attenzione niente. I marketer mettono in atto le strategie più disparate per riuscire ancora a carpire l’attenzione degli utenti, come quella di inserire nel futuro, messaggi pubblicitari in cortometraggi d’animazione in Rete. E’ un esperimento del motore di ricerca Yahoo che ha annunciato che pubblicherà sul suo sito due cortometraggi di animazione realizzati da JibJab Media con l’obiettivo di rivitalizzare la pubblicità online 2 . La prima parte della ricerca ha l’obiettivo di fissare a grandi linee cosa si intende per marketing e attraverso un excursus storico passare in rassegna tutti i diversi approcci che si sono avuti alla disciplina. Andrò più nello specifico nella seconda parte dove evidenzierò che il Web come mezzo pervasivo ed interattivo ha mutato le prospettive e modalità del marketing 1 Lorenzo Montagna, Lavapiubianco.biz, Milano, Tecniche Nuove, 2004. 2 Per visualizzare i cartoon l’url è: http://movies.yahoo.com La notizia è tratta dall’articolo di Davide Pellegrino “I cartoon per rilanciare l’adv online”, rintracciabile su: http: // www.apogeonline.com/ webzine/ 2004/ archivio/ rubrica/ NetNews/ 12

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Luigia Gianfelice Contatta »

Composta da 195 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2956 click dal 02/02/2006.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.