Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Finanziamenti creditizi alle pmi e ruolo dei consorzi fidi

La presente Tesi si è proposta l'obiettivo di SEMPLIFICARE quel mondo spesso sconosciuto e complesso che concerne le normative in materia di FINANZIAMENTI AGEVOLATI alle IMPRESE, offrendo informazioni chiare e facilmente reperibili, sia delle indicazioni pratiche delle PROCEDURE DA SEGUIRE per richiedere i FINANZIAMENTI, sia dei BENEFICIARI, dei TEMPI DI EROGAZIONE, dei FONDI a disposizione e dell'analisi dei principali interventi.
Sono state prese in considerazione le seguenti LEGGI NAZIONALI, REGIONALI E CAMERALI:
- LEGGE SABATINI 1329/65, contenente provvedimenti per l'ACQUISTO di NUOVE MACCHINE utensili o di produzione;
- LEGGE 215/92 a sostegno dell'IMPRENDITORIALITA' FEMMINILE;
- LEGGE 317/91 a sostegno della COMPETITIVITA' delle IMPRESE;
- i FINANZIAMENTI ARTIGIANCASSA e i NUOVI PRODOTTI FINANZIARI,
- LEGGE REGIONALE N°68/86 a sostegno di NUOVA IMPRENDITORIALITA' GIOVANILE,
- LEGGE REGIONALE N°17/90 a sostegno dello SVILUPPO ARTIGIANO,
- Legge Regionale N°34/96 per AGEVOLARE L'ACCESSO AL CREDITO alle IMPRESE ARTIGIANE:
- Legge Regionale N°35/96 per sostenere lo SVILUPPO ARTIGIANO,
- Agevolazione C.C.I.A.A. dI Milano - ABBATTIMENTO TASSI.

Oltre a ciò si è messo in luce il ruolo ATTIVO svolto dai CONSORZI di GARANZIA i quali, ponendosi com soggetto intermedio tra le IMPRESE e il settore bancario, GARANTISCONO il 50% dei finanziamenti e permettono alle imprese di OTTENERE CREDITO a condizioni che difficilmente avrebbero spuntato.
A tale proposito ho evidenziato i risultati conseguiti negli ultimi 3 anni dai 389 CONSORZI di GARANZIA aderenti alla Federazione Nazionale Unitaria dei Consorzi e delle Cooperative di Garanzia (FEDART FIDI).
E' stato illustrato un quadro sintetico, ma al contempo significativo, dell'articolato sistema dei CONFIDI: obiettivo principale era cogliere le caratteristiche, la diffusione, la dimensione, le funzioni e l'EFFETTIVO CONTRIBUTO apportato da questi organismi al sostegno e allo SVILUPPO delle Piccole e Medie Imprese.
Ho utilizzato l'ampio materiale di raccolta della Regione Lombardia, di Artigiancassa, di Fedart Fidi e della Confartigianato di Milano.

Mostra/Nascondi contenuto.
6 Introduzione La finanza agevolata ha un ruolo importante per la sopravvivenza e lo sviluppo delle imprese, oltre che per la crescita dell'economia nel suo complesso; infatti, un'impresa per crescere, necessita di una elevata liquidità. Per questa ragione l'azienda, così come prevede in anticipo la provvista di materiale e di servizi necessari alla produzione, non può nel contempo prescindere dal curare la pianificazione degli investimenti dal punto di vista finanziario. Il settore artigianale, in particolare, pur tra le numerose difficoltà riconducibili alla scarsa efficienza del Sistema Paese, al peso fiscale e alla complessità degli adempimenti amministrativi, concorre in misura rilevante allo sviluppo economico e sociale. Esso, tuttavia, ha un basso livello di capitalizzazione e pertanto, insieme con le scelte degli Enti Locali necessarie a favorire gli insediamenti in contesti produttivi organizzati sul piano strutturale e tecnologico, ha bisogno di agevolazioni e finanziamenti. Le possibilità offerte dalla normativa in materia di agevolazioni alle imprese sono numerose, e non si limitano a ciò che tradizionalmente può offrire una banca, ma spesso i beneficiari non ne usufruiscono per la mancanza sia di informazioni chiare e facilmente reperibili, sia delle indicazioni pratiche sulle procedure da seguire per richiedere i finanziamenti. La presente ricerca intende semplificare l’approccio a questo mondo spesso sconosciuto, chiarendo le regole, le convenzioni e i meccanismi di base del credito agevolato e riassumendo le agevolazioni più importanti previste dall’attuale normativa nazionale, regionale e camerale.

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Michele Testa Contatta »

Composta da 192 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5815 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 21 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.