Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Contrasto al terrorismo internazionale ed ai relativi sistemi di finanziamento

Cosa debba intendersi per “terrorismo internazionale” rappresenta, ancora oggi, una problematica rilevante per l’intera Comunità internazionale, non esistendo una nozione cristallizzata che possa delimitarne la portata. I diversi strumenti giuridici internazionali di contrasto al fenomeno, susseguitisi nel tempo, pur se apprezzabili come importanti spunti progressivi, dimostrano il loro limite nell’individuazione di una definitiva soluzione definitoria testimoniando, però, al contempo l’impegno manifestato da ogni Stato nella lotta al fenomeno terroristico, un dovere quest’ultimo, accentuatosi dopo l’11 settembre 2001 e che ha dato l'avvio ad una innovativa forma di contrasto basata sull'aggressione dei flussi di finanziamento.

Mostra/Nascondi contenuto.
VI Introduzione. Cosa debba intendersi per “terrorismo internazionale” rappresenta, ancora oggi, una problematica rilevante per l’intera Comunità internazionale, non esistendo una nozione cristallizzata che possa delimitarne la portata. I diversi strumenti giuridici internazionali di contrasto al fenomeno, susseguitisi nel tempo, pur se apprezzabili come importanti spunti progressivi, dimostrano il loro limite nell’individuazione di una definitiva soluzione definitoria. Tali strumenti testimoniano però al contempo l’impegno manifestato da ogni Stato nella lotta al fenomeno terroristico. Un dovere, quest’ultimo, accentuatosi dopo l’11 settembre 2001. Il drammatico evento, infatti, ha rafforzato e dato un ulteriore impulso all’azione di contrasto e di condanna al fenomeno del terrorismo internazionale, intrapresa, già da qualche tempo, dalla Comunità internazionale. Tale azione ha visto principalmente impegnati, oltre al Consiglio di sicurezza e all’Assemblea generale delle Nazioni Unite, la NATO che - anche a seguito del Trattato di Pratica di Mare con la Russia del 18 maggio 2002 e del Vertice di Praga del 21 e 22 novembre 2002 - ha dotato l'Alleanza di una struttura più snella, mediante la valorizzazione del concetto di "Combined Joint Task Forces”, e ha creato comandi internazionali interforze impegnati anche nella lotta al terrorismo. La stessa Unione Europea ha posto come prioritaria la lotta contro il terrorismo, sia a carattere locale che internazionale, mediante tre modalità di intervento costituite dalla stretta cooperazione tra forze di polizia, autorità doganali e altre

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Bartolomeo Scalabrino Contatta »

Composta da 296 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 8839 click dal 21/09/2005.

 

Consultata integralmente 38 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.