Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Impresa e valori: il caso Illy

I valori, in generale, sono idee che determinati individui privilegiano come le più idonee ad orientare i comportamenti verso il soddisfacimento dei bisogni fondamentali dell’uomo. Ciò vale sia per il singolo individuo, sia che un insieme di persone si riunisca in un’organizzazione. Quest’ultima infatti agirà secondo la rotta impostata dai soggetti che la governano o che comunque hanno rilevanza all’interno della stessa. Lo studio in questione analizza il ruolo dei valori nell’ambito di una impresa italiana, la illycaffè, operante nel settore del caffè. Attraverso l’utilizzo di un questionario strutturato in forma aperta e sottoposto a vari esponenti dell’azienda; è emerso come un forte sistema valoriale fornisca una guida nell’agire individuale all’interno dell’organizzazione. La coincidenza tra valori personali e valori aziendali rafforza la motivazione del singolo e il senso di appartenenza al gruppo. Tutto ciò si realizza solo a condizione di porre l’individuo al centro dell’agire economico d’impresa.

Mostra/Nascondi contenuto.
4 Capitolo 1 Storicamente il termine “valore” è stato dapprima utilizzato in senso economico: il “valore” dei beni, distinto in “valore d’uso”, cioè l’utilità intrinseca di un bene economico, e “valore di scambio”, cioè l’attitudine di un bene ad essere scambiato con un altro, espresso in moneta. Successivamente è stato interpretato in senso filosofico: è nata così la “filosofia dei valori” che, nonostante approfondite indagini dottrinali compiute da numerosi cultori di indirizzi diversi (o forse proprio grazie all’eterogeneità dei contributi in materia), non può dirsi un insieme organico di argomentazioni e risultati condivisi. Così per alcuni i valori sono realtà oggettive, ontologiche, esistenti in se stesse; per altri sono realtà soggettive, sentimenti, apprezzamenti, desideri 1 . I valori, in generale, sono idee (o convinzioni, orientamenti, norme, modelli di comportamento) che determinati individui privilegiano come le più idonee ad orientare i comportamenti verso il soddisfacimento dei bisogni fondamentali dell’uomo. Per “valori imprenditoriali” si intendono invece i valori che orientano atteggiamenti e comportamenti di alcuni soggetti – operanti sia all’interno che all’esterno di un’impresa – nei riguardi della stessa, in relazione al loro ruolo. Tutti coloro che sono in qualche modo coinvolti nella vita delle imprese, o come attori o come interlocutori esterni, sono guidati nelle loro scelte e azioni da paradigmi interiorizzati, radicati nella loro esperienza 2 , nelle tradizioni entrate a far parte del loro patrimonio culturale, nella storia e nella cultura dell’impresa. L’esplicitazione di queste idee è fondamentale per decodificarne i comportamenti e capire le logiche secondo cui i gruppi di controllo esercitano la loro leadership e per capire, quali concezioni dell’impresa e delle sue finalità sottintendono. 1 Cfr. “Valori umani e valori cristiani”, La Civiltà Cattolica, quaderno 3312, 18 Giugno 1988. 2 Cfr. il concetto di framework nell’opera di Garfinkel.

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Cristina Floris Contatta »

Composta da 150 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 8731 click dal 23/09/2005.

 

Consultata integralmente 20 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.