Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il mercato della ricerca sociale

Obiettivo fondamentale del presente lavoro è quello di illustrare i primi risultati di una ricerca empirica volta ad indagare la consistenza e le caratteristiche organizzative, strutturali e professionali degli istituti e delle agenzie private che svolgono attività di ricerca sociale su committenza. Mentre il settore della ricerca pubblica può contare su numerosi studi (c.f.r. Cannavò (a c.di), 1989; Benadusi (a c. di), 1994; Cannavò (a c. di), 1996); quello della ricerca privata è rimasto ancora sostanzialmente inesplorato. Questi studi hanno in comune, da una parte, l’analisi della ricerca pubblica come sistema in cui agiscono e interagiscono una pluralità di attori, ognuno con il suo ruolo e la sua funzione. Dall’altra, le strutture in cui si fa ricerca vengono considerate al pari di vere e proprie istituzioni; enti che hanno delle norme codificate, ordinate e stabili. Di conseguenza l’analisi organizzativa e lo studio di tutte le caratteristiche operative e professionali può contare su questi riferimenti stabili. Anche a livello cognitivo è stata operata una classificazione che è durata nel tempo: quella tra ricerca di base, ricerca applicata e ricerca strategica.
Niente di tutto questo è stato operato nel campo della ricerca privata.
Tra gli obiettivi principali di questo lavoro figurano:
a) la realizzazione di un censimento nell’intero territorio nazionale degli istituti privati che operano nel campo della ricerca, in particolare di quel tipo di ricerca che richiede competenze disciplinari e tecniche specificamente riferibili al settore delle scienze sociali;
b) la caratterizzazione di queste strutture relativamente alle dimensioni strutturale, organizzativa, professionale e operativa;
c) l’individuazione specifica di quelli che, tra le proprie attività, annoverano la realizzazione di sondaggi e per le quali è previsto un ulteriore approfondimento d’indagine.
Il lavoro che segue illustra nel dettaglio le fasi operative dell’indagine e i primi risultati relativi alla caratterizzazione delle strutture effettivamente studiate tra tutte quelle censite in ordine alle suddette dimensioni.

Mostra/Nascondi contenuto.
5 5 PREMESSA Obiettivo fondamentale del presente lavoro è quello di illustrare i primi risultati di una ricerca empirica volta ad indagare la consistenza e le caratteristiche organizzative, strutturali e professionali degli istituti e delle agenzie private che svolgono attività di ricerca sociale su committenza. Mentre il settore della ricerca pubblica può contare su numerosi studi (c.f.r. Cannavò (a c.di), 1989; Benadusi (a c. di), 1994; Cannavò (a c. di), 1996); quello della ricerca privata è rimasto ancora sostanzialmente inesplorato. Questi studi hanno in comune, da una parte, l’analisi della ricerca pubblica come sistema in cui agiscono e interagiscono una pluralità di attori, ognuno con il suo ruolo e la sua funzione. Dall’altra, le strutture in cui si fa ricerca vengono considerate al pari di vere e proprie istituzioni; enti che hanno delle norme codificate, ordinate e stabili. Di conseguenza l’analisi organizzativa e lo studio di tutte le caratteristiche operative e professionali può contare su questi riferimenti stabili. Anche a livello cognitivo è stata operata una classificazione che è durata nel tempo: quella tra ricerca di base, ricerca applicata e ricerca strategica. Niente di tutto questo è stato operato nel campo della ricerca privata. Tra gli obiettivi principali di questo lavoro figurano: a) la realizzazione di un censimento nell’intero territorio nazionale degli istituti privati che operano nel campo della ricerca, in particolare di quel tipo di ricerca che richiede competenze disciplinari e tecniche specificamente riferibili al settore delle scienze sociali; b) la caratterizzazione di queste strutture relativamente alle dimensioni strutturale, organizzativa, professionale e operativa; c) l’individuazione specifica di quelli che, tra le proprie attività, annoverano la realizzazione di sondaggi e per le quali è previsto un ulteriore approfondimento d’indagine.

Tesi di Laurea

Facoltà: Sociologia

Autore: Stefania Fivizzani Contatta »

Composta da 167 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2576 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.