Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'offerta dei prodotti a marchio nella distribuzione grocery

La mia tesi vuole mettere in evidenza l'evoluzione e lo sviluppo della marca commerciale. Nella prima parte emergono le principali caratteristiche della marca commerciale. La seconda parte è molto interessante poichè permette di mettere in evidenza lo sviluppo dei prodotti a marchio negli ultimi anni nel mondo, dando poi particolare attenzione all'Italia, mettendo in evidenza il ritardo, ma allo stesso tempo i forti potenziali della distribuzione italiana rispetto agli altri paesi avanzati. La terza parte tratta i casi aziendali Auchan, Carrefour, Coop Italia ed Esselunga attraverso dettagliate e attente ricostruzioni dei dati fatti da ricerche sul campo.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 Introduzione L’ingresso sul mercato dei prodotti a marchio privato ha rappresentato inizialmente una novità negli assortimenti dei punti vendita poiché per la prima volta il consumatore poteva acquistare prodotti con il nome dell’insegna o un marchio di fantasia di cui, però, non era in grado di riconoscere immediatamente il produttore industriale. I primi prodotti a marchio privato, tuttavia, erano soltanto delle semplici imitazioni, a volte al limite del plagio, delle corrispondenti referenze di marca. Oggi, questo aspetto, appare ormai superato, poiché l’offerta dei prodotti a marchio a subito forti cambiamenti ed eccellenti miglioramenti nel corso degli anni. L’offerta è più ampia, differenziata, innovativa ed in continua evoluzione e i prodotti hanno ormai raggiunto una buona qualità con un prezzo più conveniente rispetto alle marche industriali; tutto ciò ha spinto molti consumatori a spostare le preferenze dalla marca industriale alla marca commerciale, intensificando quindi la battaglia tra industria e distribuzione. Questo lavoro si pone come obiettivo un’analisi generale dell’offerta dei prodotti a marchio del distributore nel settore grocery; in altre parole lo scopo è quello di evidenziare come è caratterizzata oggi l’offerta dei prodotti a marchio privato in seguito ai principali sviluppi e miglioramenti della distribuzione negli ultimi anni. L’analisi si limita al grocery, ma ritengo che esso sia decisamente il settore più interessante per lo studio dell’offerta dei prodotti a marchio, poiché è quello in cui per primi sono nati prodotti, e la loro offerta si è poi sviluppata nel tempo, di pari passo con la crescita della distribuzione, tanto che oggi ed oggi il grocery può vantare di una vastissima gamma di scelta per il consumatore. La scelta di questo argomento è dovuta soprattutto al fatto che la crescita della distribuzione della marca commerciale rappresentano un argomento di grande attualità ed in continuo sviluppo e ritengo quindi che sia molto interessante e stimolante vedere come le varie insegne adattano e migliorano la loro offerta in relazione alla crescita del mercato distributivo e alla competizione con l’industria di marca. Il lavoro è suddiviso in tre parti. La prima parte analizza la marca commerciale in modo molto generale con lo scopo di dare delle informazioni sulla private label prendendo in considerazione le sue caratteristiche, i suoi obiettivi e le condizioni ottimali affinché possa svilupparsi e crescere nei confronti della marca leader. La seconda parte evidenzia i principali sviluppi che ha avuto la marca commerciale e i cambiamenti che ultimamente si sono verificati nell’offerta dei prodotti a marchio, la quale è in continuo miglioramento per cercare di soddisfare il più possibile il consumatore, cercando di sottrarre allo stesso tempo quote di mercato alle marche note.

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Silvia Fabbri Contatta »

Composta da 63 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3723 click dal 06/10/2005.

 

Consultata integralmente 19 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.