Skip to content

Assignment of the absolute configuration of organic molecules by a non empirical analysis of their chiroptical properties

Informazioni tesi

  Autore: Egidio Giorgio
  Tipo: Tesi di Dottorato
Dottorato in scienze chimiche
Anno: 2004
Docente/Relatore: Carlo Rosini
Istituito da: Università degli Studi della Basilicata
Dipartimento: Chimica
  Lingua: Inglese
  Num. pagine: 197

This thesis deals with the assignment of the absolute configuration of organic molecules by a non empirical analysis of their chiroptical properties, i.e. Electronic Circular Dichroism (ECD), optical rotatory power and optical rotation dispersion (ORD). This thesis is organized in two different parts (Part I and Part II). In Part I.1 we discuss the fundamentals of the phenomena of optical activity, in particular optical rotation and circular dichroism in the VIS-UV region (ECD). In the section I.2 we focus about the methods of interpretation of ECD data: we present mainly the coupled oscillator method, in particular the DeVoe approach. Furthermore, a particular place is left to the modern methods for the ab initio calculation of the ECD spectrum. In the section I.3 the ab initio calculation of the optical rotation at different wavelengths is treated. In Part II we mainly discuss some applications of the above methods. In Chapter 1, we treat the scope and limitations of the ab initio calculation of the optical rotatory power using a small basis set scheme: we show that this approach can be very useful, at least in particular instances, to assign in a simple and reliable way the absolute configuration of natural molecules having even a medium-large size. Afterwards, we analyse the case of the optical rotation calculation of the (S)-propylene oxide showing that this apparently small and simple molecule is one of the most difficult cases to be treated, to date. In Chapter 2 we assign the absolute configuration to two natural products ((-)-naringenin and (+)-diplopyrone) using both the DeVoe calculations of the ECD spectra and the ab initio prediction of the [α]D. We show that both these completely different methods lead to the same result; therefore, the absolute configuration of these natural products has been safely assigned. Particular attention is addressed to the coupled oscillator analysis of the ECD spectrum of the Troeger’s base, so we can find the reason of the failure of its treatment. By contrast, chiroptical properties of this molecule can be quite simply analysed by the ab initio methods. In Chapter 3 we study the ab initio prediction of the optical rotation dispersion curve showing that this one is the simplest and reliable way to assign the absolute configuration. This new approach is used to determine the AC of two new bioactive, interesting molecules, cis and trans isocytoxazone. In the Final Conclusion Section we propose a practical protocol in order to select, taking into account the nature and the experimental chiroptical properties of the molecule under study, the best approach to be followed to carry out a simple and reliable assignment of the absolute configuration.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
2 Introduction The assignment of the molecular absolute configuration is a fundamental problem of the structural organic chemistry. It is well known that the absolute configuration of a given chiral substance has a remarkable role on its biological activity and, consequently, on its interaction with the living organisms and, more generally, with the ecosystem. In fact, the building blocks of the living matter (carbohydrates, amino acids, etc) and many secondary metabolites exist in nature in a single enantiomeric form, while synthetic compounds with which the human beings deal during their every day life (drugs, food additives, cosmetics, agrochemicals, flavours and fragrances) are often chiral molecules and can exist as optical antipodes. The biological activity of such products is generally a function of the molecular structure and usually only one of the two antipodes shows the right activity. There are several examples of this behaviour. 1 It clearly turns out that it is of fundamental importance to be able to distinguish the structure of the two antipodes, that is to be able to determine the molecular absolute configuration. In order to solve this problem several methods have been proposed, 2 the chemical correlation and the X-Ray diffraction analysis being the most reliable ones. The first approach requires a long and tedious process for transforming the compound under analysis into one having known absolute configuration. The diffraction technique, on the other side, introduces strong limitations: necessity of having single crystals, availability of expensive and complex equipment, participation of specialists. In this framework an organic chemist can tackle the problem by resorting to more accessible approaches like those based on the chiroptical properties (optical rotation (OR), and circular dichroism in UV-VIS (ECD)) which allow to quickly analyse molecules in solution and therefore also not crystalline compounds. The empirical usage of the circular dichroism, that is the simple comparison of the measured values with those of analogous compounds reported in the literature, has the advantage of easy and rapid execution. However it could lead to rough errors in the case of wrong choice of the reference compound, as demonstrated in many instances. 3 On the other side, nonempirical methods for interpreting ECD spectra, like the exciton chirality one, 4 still have some limitations. In order to find new solutions to the problem of the absolute configuration assignment, we started a research program (which will be presented in this thesis) aimed at setting up new theoretical and experimental methods for configurational assignment which were general, simple and reliable. Such program has the goal to develop nonempirical methods of analysis of circular dichroism spectra in the UV-VIS range, and of the optical rotation measurements. In particular, we will study the application of ECD spectroscopy using a general theoretical prediction of ECD spectra by the exciton (coupled oscillator) model in order to remove the

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

ab initio calculations
absolute configuration
cd
chirality
circular dichroism
devoe
natural product
optical rotation
ord
tddft

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi