Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Genitori e figli nelle rotture e ricostituzioni dei legami familiari

La tesi tratta le maggiori problematiche che è necessario affrontare in caso un nucleo famigliare composto da genitori e figli si sgretola. Viene esaminato il modo in cui tutti i membri della famiglia fronteggiano la nuova situazione; i genitori che dovranno scegliere il modo migliore di separarsi senza procurare ulteriore dolore ai figli, questi ultimi che dovranno cercare di risolvere il lutto creato dalla separazione continuando comunque ad avere rapporti sereni con entrambi i genitori senza che il risentimento prenda il sopravvento.

Si tenta di analizzare inoltre in maniera per quanto possibile esaustiva i diversi ruoli adottati dai genitori e il giusto modo di porsi dinnanzi le molteplici difficoltà presentate dai figli durante la separazione. Per fare ciò si parte considerando i principali assiomi di una delle teorie portanti dell’intero lavoro: la teoria dell’attaccamento sviluppata da M. Ainsworth.

L’analisi procede considerando la frammentazione della famiglia in tutti i suoi aspetti e l’ulteriore quadro che si presenta nel momento in cui si affaccia la prospettiva dell’inserimento di una persona “estranea” che va a ricoprire un ruolo difficile e complesso: quello del terzo genitore.
Quest’ultima figura è trattata ampiamente per meglio comprendere come il nuovo membro dovrebbe comportarsi nelle diverse situazioni, per non apportare ulteriori disagi all’interno della famiglia di fatto precostituita.

Sono proposte inoltre differenti soluzioni per fare in modo che la separazione avvenga in maniera civile, cercando di fornire un quadro per quanto possibile chiaro di come gli ex coniugi dovrebbero comportarsi durante le pratiche dell’affidamento; introducendo a tal proposito una figura “nuova” e a mio avviso utilissima, il mediatore familiare, che si propone di seguire e accompagnare durante tutto il lasso di tempo necessario l’iter per l’affidamento, cercando di evitare spiacevoli episodi tra le parti.

La tesi è conclusa con l’inserimento di schede che illustrano in specifico diversi casi di frammentazione e ricostituzione dei legami familiari.

Mostra/Nascondi contenuto.
2 INTRODUZIONE Questo studio si propone di esplorare in maniera per quanto possibile valida ed attendibile, le dinamiche delle famiglie ricostituite, che negli ultimi anni sono in continua crescita. Saranno analizzati i cambiamenti che la società contemporanea produce all’interno della famiglia, trasformandola da allargata a nucleo, ed i nuovi rapporti dinamici che vi si creano. La legittimazione del divorzio e successivamente dell’aborto hanno creato nuovi principi su cui la famiglia basa le sue fondamenta, fornendo la possibilità di mettere fine ad un rapporto infelice e la prospettiva di riuscire così a crearsi una nuova esistenza; la famiglia si trova quindi, in molti casi, di fronte a processualità fino ad ora inusuali. Si prenderà in considerazione la nascita del legame d’attaccamento tra gli appartenenti alla triade madre-padre-figlio ed il successivo sgretolamento della famiglia quando il legame dei genitori si spezza. Il concetto di base sicura, introdotto da Bowlby, è di primaria importanza per la costituzione del rapporto tra genitore non convivente e figlio, c’è l’esigenza di poter contare su un appoggio sicuro a cui poter far ritorno in caso di necessità, essendo certi di essere compresi e aiutati. Saranno portati esempi, per quanto possibili esaustivi, del modo in cui i membri di una famiglia affrontano la fine della convivenza di quel gruppo, come mantengono vivi i rapporti con i figli non conviventi, in quale maniera fanno fronte ai vari iter legislativi sull’affidamento;

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze della Formazione

Autore: Ylenia Di Mauro Contatta »

Composta da 106 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 8311 click dal 03/10/2005.

 

Consultata integralmente 20 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.