Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il ruolo dell'ente locale per lo sviluppo delle imprese. Un'indagine empirica nel nord della Sardegna.

In quest’ultimo periodo, in Italia come in Europa, si è rinnovata l’attenzione sulla promozione dello sviluppo economico negli ambiti locali.
Ciò è dovuto, in particolare, alle specifiche circostanze economico-politiche e alla crescente esigenza di nuovi equilibri decisionali, nei diversi contesti territoriali.
La ridotta capacità di intervento dello Stato nell’economia nazionale e l’emergere di una competitività di tipo globale hanno fatto sì che la dimensione locale venisse rivalutata, in quanto ritenuta potenzialmente capace di valorizzare i vantaggi competitivi delle imprese, attraverso l’utilizzo delle risorse che le singole realtà territoriali offrono.
E’ così che nell’ultimo periodo ha progressivamente preso corpo una linea di riforme tesa alla valorizzazione delle potenzialità dell’ambito locale, quale condizione necessaria per favorire il successo delle imprese d’ogni dimensione.
E’ ormai consolidato il pensiero che vede lo sviluppo economico del territorio, e di conseguenza anche delle imprese, come centro di un incrocio esposto a quattro grosse correnti di problemi, determinanti e decisive, per il benessere del sistema economico-imprenditoriale italiano: “La regolazione del mercato del lavoro, la promozione dell’imprenditorialità, l’innovazione degli strumenti di finanziamento, le riforme del sistema politico istituzionale e amministrativo”. .
Tutte tematiche, queste connesse da legami diretti e indiretti, che -se risolti- possono portare ad un forte sviluppo economico del territorio.

Mostra/Nascondi contenuto.
4 INTRODUZIONE. In quest’ultimo periodo, in Italia come in Europa, si è rinnovata l’attenzione sulla promozione dello sviluppo economico negli ambiti locali. Ciò è dovuto, in particolare, alle specifiche circostanze economico-politiche e alla crescente esigenza di nuovi equilibri decisionali, nei diversi contesti territoriali. La ridotta capacità di intervento dello Stato nell’economia nazionale e l’emergere di una competitività di tipo globale hanno fatto sì che la dimensione locale venisse rivalutata, in quanto ritenuta potenzialmente capace di valorizzare i vantaggi competitivi delle imprese, attraverso l’utilizzo delle risorse che le singole realtà territoriali offrono. E’ così che nell’ultimo periodo ha progressivamente preso corpo una linea di riforme tesa alla valorizzazione delle potenzialità dell’ambito locale, quale condizione necessaria per favorire il successo delle imprese d’ogni dimensione. E’ ormai consolidato il pensiero che vede lo sviluppo economico del territorio, e di conseguenza anche delle imprese, come centro di un incrocio esposto a quattro grosse correnti di problemi, determinanti e decisive, per il benessere del sistema economico-imprenditoriale italiano: “La regolazione del mercato del lavoro, la promozione dell’imprenditorialità, l’innovazione degli strumenti di finanziamento, le riforme del sistema politico istituzionale e amministrativo”. 1. Tutte tematiche, queste connesse da legami diretti e indiretti, che -se risolti- possono portare ad un forte sviluppo economico del territorio. La sentita esigenza della regolazione del mercato del lavoro ha fatto sì che lo Stato varasse, negli ultimi anni, alcune riforme che hanno inserito nella nostra legislazione, strumenti come: l’incentivo, la promozione, il sostegno, la liberalizzazione. Strumenti questi che, se utilizzati con le opportune cautele e in modo ponderato, in base alle esigenze e alle caratteristiche delle singole realtà locali, possono migliorare sicuramente le condizioni occupazionali del nostro paese. 1 Rebora G., “Finanziare lo sviluppo locale” , Il Mulino, Bologna 1998, pag.48.

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Fabio Tanca Contatta »

Composta da 166 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1455 click dal 03/10/2005.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.