Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il calcio come spettacolo della tv: i telecronisti si adeguano

Questo lavoro è un'analisi della moderna produzione delle telecronache calcistiche, sotto i diversi aspetti di regia, preparazione, tecnica,... C'è anche un capitolo dedicato ai programmi calcistici attualmente in programmazione (Quelli che..., Serie A, 90° minuto, Diretta Gol).

Mostra/Nascondi contenuto.
3 1. Introduzione. 1.1. Dal passato alla nuova era. “Campioni del mondo! Campioni del mondo! Campioni del mondo!”. Sono passati 23 anni da quando Nando Martellini, “il” telecronista, pronunciò queste parole. Una generazione soltanto. Eppure, il calcio nella tv odierna non sembra avere molti punti in comune con quel calcio che, fino a 20-30 anni fa, riuniva le famiglie davanti al televisore per soffrire insieme alla Nazionale italiana, come in un rito nazionalistico. Oggi, le partite sono spalmate nell’arco dell’intera settimana: dal giovedì al lunedì i campionati di Serie A e di Serie B, il martedì ed il mercoledì le coppe. Tutti questi incontri sono trasmessi dalle televisioni, e non importa che l’emittente si chiami RAI, Mediaset, La7 o Sky; spesso vediamo incontri che possono interessare un pubblico molto ristretto, incontri tra squadre minori di campionati minori, … Sono nate emittenti solamente sportive: i canali Sky Sport1, Sky Sport2, Sky Sport3 e Sky Calcio per quanto riguarda il sistema digitale satellitare; La7, RaiSport e Mediaset Premium per quanto riguarda il digitale terrestre; Sportitalia (derivato dal canale-madre satellitare Eurosport) per il sistema tradizionale. La maggior parte del palinsesto di questi canali è occupata da incontri di calcio, dai campionati esteri (soprattutto nel caso dei canali Sky e Sportitalia) a quelli nazionali minori (RaiSport) a quelli nazionali maggiori (La7, Sky, Mediaset Premium). È possibile ormai godere dello “spettacolo del calcio” praticamente 12 mesi all’anno, seguendo le squadre nel loro cammino in campionato da Settembre a Giugno, e nei restanti mesi sfidare le loro avversarie europee in competizioni come la Coppa Intertoto o i preliminari di Champions’ League, che permetteranno loro di accedere alla Coppa Uefa o all’ex Coppa dei Campioni, le

Laurea liv.I

Facoltà: Interfacoltà Lettere e Filosofia - Scienze Politiche

Autore: Daniele Dalvit Contatta »

Composta da 58 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2686 click dal 21/10/2005.

 

Consultata integralmente 10 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.