Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Calcolo quindi esisto

La tesi si prefigge, come primo scopo, l’obiettivo di delineare la struttura del corpo elettronico, concepibile come la sommatoria di una serie di IO digitali distribuiti su diversi supporti come carte magnetiche, hard disk, carte sim. Si parlerà di telefonini cellulari, bancomat, carte di credito, e-mail e dei pericoli connessi al loro utilizzo come ad esempio clonazioni elettroniche, e furti d’identità.

Mostra/Nascondi contenuto.
6 INTRODUZIONE L’ampio uso delle nuove tecnologie, nella vita quotidiana delle persone, ha generato un nuovo tipo di corpo fatto non di atomi ma di bit. Questo significa che oltre al corpo fisico oggi disponiamo anche di un corpo digitale o come lo definisce Stefano Rodotà un “corpo elettronico 1 ”. La tesi si prefigge, come primo scopo, l’obiettivo di delineare la struttura del corpo elettronico, concepibile come la sommatoria di una serie di IO digitali distribuiti su diversi supporti come carte magnetiche, hard disk, carte sim. Si parlerà di telefonini cellulari, bancomat, carte di credito, e-mail e dei pericoli connessi al loro utilizzo come ad esempio clonazioni elettroniche, e furti d’identità. 1 “È nata una nuova concezione integrale della persona, alla cui proiezione nel mondo corrisponde il forte diritto di non perdere mai il potere di mantenere il pieno controllo sul proprio ‘corpo elettronico’, distribuito in molteplici banche dati, nei luoghi più diversi. Un diritto che si caratterizza ormai come componente essenziale della nuova cittadinanza, da intendere come il fascio di poteri e doveri che appartengono ad ogni persona, e non più come il segno d’un legame territoriale o di sangue”. S. RODOTÀ, Relazione 2002. Discorso del Presidente Stefano Rodotà, Roma. 20 maggio 2003. Garante per la protezione dei dati personali. http://www.garanteprivacy.it/garante/doc.jsp?ID=128281, 01/12/2004

Tesi di Laurea

Facoltà: Filosofia

Autore: Angelo Morandini Contatta »

Composta da 196 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 888 click dal 03/11/2005.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.