Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Ruolo radioterapia postoperatoria nel tumore dell'endometrio: esperienza unità operativa di Parma

Studio del ruolo della radioterapia nel tumore dell'endometrio operato: esperienza su 257 pazienti trattati presso l'Unità Operativa di Parma.

Mostra/Nascondi contenuto.
2 INTRODUZIONE Il tumore dell’endometrio, ha nella chirurgia il primo passo fondamentale, ma non si deve trascurare la terapia adiuvante. La radioterapia, in particolare, si è dimostrata un mezzo di indiscussa efficacia, tale da portare a guarigione un notevole numero di pazienti, specie in stadio iniziale, riducendo la recidiva locoregionale. Tuttavia il trattamento radioterapico, accanto a questi favorevoli risultati, comporta inevitabilmente un’irradiazione indesiderata a carico di altre strutture e formazioni anatomiche contigue della pelvi, queste possono pertanto andare incontro ad alterazioni patologiche precoci e/o tardive di diverso grado di gravità. L’evoluzione delle tecniche radioterapiche, le conoscenze radiobiologiche, le tecniche per immagine associate, come si vedrà ha comportato, da un lato una riduzione degli effetti collaterali, dall’altro un miglioramento del periodo libero da malattia. Scopo di questo studio è di analizzare retrospettivamente il ruolo della radioterapia postoperatoria nel cammino terapeutico nelle pz affette da neoplasie dell’endometrio, osservate nella Unità Operativa di Parma dal gennaio 1990 al dicembre 2002.

Tesi di Specializzazione/Perfezionamento

Autore: Fabio Pioli Contatta »

Composta da 97 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3931 click dal 08/11/2005.

 

Consultata integralmente 9 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.