Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La narrativa di George Lamming

Il presente lavoro prende in esame tre dei sei romanzi che lo scrittore caraibico George Lamming ha finora pubblicato:In the Castle of My Skin, Water With Berries e, infine, Natives of My Person.
In the Castle fo My Skin rappresenta il punto di partenza di George Lamming romanziere. Con questo libro l'autore, poco più che ventenne, inaugura un lungo discorso sul colonialismo e anticipa tematiche importanti nella narrativa caraibica in generale: la presa di coscenza di un popolo legata al concetto di razza e di classe, il significato della schiavitù, la necessità dell'esilio e l'incontro-scontro fra il mondo del colonizzato e quello del colonizzatore.
Water With Berries propone il mito Prospero-Calibano- Questa riscrittura dell'opera shakespeariana si colloca all'interno di un fenomeno più ampio di revisione di The Tempest attuato dagli scrittori caraibici e africani nel corso degli anno '60. Il romanzo propone anche un altro grande tema della letteratura postcoloniale: quello dell'emigrazione. Esilio visto come fenomeno storico, ma anche come problema psicologico determinato dalla dipendenza coloniale.
Natives of My Person è, invece, un'opera allegorica che risale al 1971 e che finora resta l'ultimo romanzo di Lamming. Ambientato su una nave negriera nel XVI secolo, Natives Of My Person mostra una grande preoccupazione per il passato e si sofferma sui concetti di schiavitù e lotta per il potere. Se Water With Berries poteva essere visto come un viaggio nella mente del colonizzato, quest'ultimo romanzo può essere considerato un viaggio nella mente del colonizzatore.
Il presente lavoro è dedicato ad uno scrittore impegnato che attraverso le sue opere e il suo impegno sociale e politico ha tentato, e ancora tenta, di rovesciare la visione eurocentrica del mondo.

Mostra/Nascondi contenuto.
2 INTRODUZIONE George Lamming è oggi una delle figure più rappresentative della letteratura caraibica in lingua inglese e assieme ad altri importanti artisti quali Aime Césaire, Derek Walcott, V. S. Naipaul, W.Harris –solo per citarne alcuni- ha contribuito a dare ai Caraibi una propria collocazione nel panorama letterario mondiale. Va innanzitutto detto che la letteratura caraibica in lingua inglese, pur avendo i propri esordi nel XVIII e XIX secolo, ha raggiunto un certo spessore qualitativo e quantitativo soltanto nei primi decenni del nostro secolo. Gli anni fra le due guerre furono importanti dal punto di vista culturale ad agirono da retroterra per gli scrittori degli anni ’50 e ’60. Eventi quali la Grande Guerra, la Rivoluzione Sovietica e la Grande Recessione permisero agli intellettuali caraibici di allargare il proprio orizzonte culturale e di agire con determinazione nel processo di presa di coscienza sociale e politica intrapresa dal popolo delle Indie Occidentali. La “nascente” letteratura caraibica ebbe il suo mezzo principale di diffusione nelle riviste 1 , al tempo numerosissime. E’ sulle pagine di questi periodici, nati soprattutto per sopperire alla mancanza di editori, che uscirono gli scritti di quegli autori che per Lamming e gli artisti della sua generazione rappresenteranno i modelli a cui rifarsi, vale a dire C.L.R. James, A. Gomez e A. Mendes. E’ comunque negli anni ’50 e ’60 che la letteratura caraibica ebbe il suo vero e proprio “boom” con la pubblicazione di centinaia di romanzi nonché di una moltitudine di racconti e poesie. 2 1 Fra le numerose riviste che nacquero negli anni fra le due guerre mondiali alcune ebbero un ruolo di primo piano nell’incoraggiare lo sviluppo di una produzione artistica caraibica: Bim, edita a Barbados da F.Collymore; The Beacon, edita a Trinidad da A. Gomez; Kyl-over-al (1945/1961), edita in Guyana da A. J. Seymour; Focus, edita in Giamaica da E. Manley. 2 Per dati più precisi si veda Ramchand, K., The West Indian Novel and its Background, Faber, London, 1970

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Elena Barzanti Contatta »

Composta da 137 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2177 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.

 

 

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:
×