Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'acquisto di partecipazioni nel sistema bancario italiano

La tesi si occupa dell'analisi delle normative che regolano l'acquisto delle partecipazioni di società bancarie, analizzando la procedura prevista per l'acquisto sia da parte di società finanziarie che da parte di imprese non finanziarie con particolare attenzione al rapporto banca-industria.

Mostra/Nascondi contenuto.
L’ACQUISTO DI PARTECIPAZIONI NEL SISTEMA BANCARIO ITALIANO PREMESSA LE PROBLEMATICHE LEGATE ALL’ACQUISTO DI PARTECIPAZIONI NEL SISTEMA BANCARIO ITALIANO L’acquisto di partecipazioni nel sistema bancario italiano, inteso sia come acquisto di partecipazioni azionarie nel capitale sociale delle banche sia come acquisto di partecipazioni azionarie da parte delle banche, riveste un’importanza fondamentale nel settore bancario, e, in generale, in quello economico. Come si avrà modo di evidenziare, i rapporti partecipativi tra banca e impresa – sia essa finanziaria o industriale –nella duplice direzione banca-impresa e impresa-banca, infatti, sono da sempre stati oggetto di una particolare attenzione regolamentare. In particolare nell’ultimo ventennio, anche sotto lo stimolo della normativa comunitaria, si è avuta una totale riscrittura della legge bancaria, che risaliva al 1936. Come si vedrà, la legge bancaria del 1936-38, fu emanata a seguito di una delle più grandi crisi che hanno segnato il nostro sistema economico: all’inizio degli anni Trenta, infatti, le principali 4

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Eugenio Umberto Perrotta Contatta »

Composta da 172 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 810 click dal 05/10/2007.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.