Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Valutazione della suscettibilità elettromagnetica di sistemi di misura alle interferenze generate da un trasmettitore ZigBee

Interferenza di segnali ZigBee su strumenti di misura analogico/digitali (oscilloscopi e analizzatori di spettro)

Mostra/Nascondi contenuto.
6 Introduzione L’accesso diretto all’informazione sempre, in qualunque luogo, e con qualunque tipologia di dispositivo è l’elemento caratterizzante di una nuova generazione di sistemi informativi identificata con il termine Ubiquitous Computing. Nel contesto competitivo attuale, in cui l’informazione e la capacità di accedervi in tempo reale, in condizioni di mobilità, rivestono un’importanza critica per le imprese, la tecnologia wireless rappresenta un’ ottima opportunità di sviluppo di nuovi mercati, oltre che di crescita in termini di efficienza e flessibilità. Consentendo di evitare costi e problematiche del cablaggio all’interno dei singoli edifici, fra edifici diversi e in aree aperte, la tecnologia wireless permette la realizzazione di reti che renderanno possibile la condivisione delle risorse aziendali e di Internet da parte di utenti sempre più mobili. Grazie a queste caratteristiche, è destinata a trovare sempre maggiore spazio nelle aziende, nelle aree pubbliche e negli ambienti industriali, attraverso applicazioni che cambieranno profondamente il modo di operare all’interno dell’azienda e di interagire con gli attori del mercato. La piena maturità di queste nuove reti di comunicazione, unita alla possibilità di sfruttare bande di frequenza senza licenza (ISM) e ai costi relativamente contenuti, ne rendono l’affermazione sul mercato un dato di fatto.

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Claudio Pianese Contatta »

Composta da 186 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1228 click dal 16/11/2005.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.