Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

I gesti e le componenti della comunicazione non verbale. Uno studio sulla gestualità nell'apprendimento

La comunicazione è un'attività complessa che fa riferimento a differenti sistemi di significazione e segnalazione. Fino a pochi decenni fa la comunicazione verbale suscitava l'interesse maggiore se non addirittura esclusivo dei ricercatori. Ma a comunicazione verbale è soltanto una delle tante forme di comunicazione e non sempre è la più completa e la più corretta.
Il linguaggio è strettamente intrecciato agli aspetti della comunicazione non verbale (CNV), anche perchè non tutto si può esprimere in modo adeguato con le parole. Inoltre, la comprensione di un messaggio verbale non è sufficiente, di per sè, a spiegare l'insieme di significati, atteggiamenti, relazioni che caratterizzano il comportamento sociale dell'uomo.Nel seguente lavoro verranno trattate le componenti della CNV; nel primo capitolo verranno approfonditi gli studi relativi alla gestualità, nel secondo il comportamento spaziale, nel terzo l'espressione del volto, nel quarto lo sguardo, nel quinto l'aspetto esteriore e nel sesto gli aspetti non stettamente linguistici dell'eloquio, nell'ultimo capitolo verrà presentato uno studio sulla gestualità nell'apprendimento, da noi condotto.

Mostra/Nascondi contenuto.
IINTRODUZIONE La comunicazione è un’attività complessa che fa riferimento a differenti sistemi di significazione e segnalazione. Fino a pochi decenni fa la comunicazione verbale suscitava l’interesse maggiore se non addirittura esclusivo dei ricercatori. Ma la comunicazione verbale è soltanto una delle tante forme di comunicazione e non sempre è la più completa e la più corretta. È ormai convinzione comune che la comunicazione umana avviene e si realizza attraverso l’uso simultaneo e interdipendente di diversi sistemi comunicativi; sempre più si parla di comunicazione corporea, o “linguaggio del corpo”, dando a questi elementi la stessa rilevanza e attenzione che si è sempre attribuita agli aspetti verbali della comunicazione. La comunicazione umana avviene fondamentalmente su due livelli : verbale e non verbale. Alcuni autori differenziano ulteriormente l’aspetto non verbale in Comunicazione Non Verbale (C.N.V.) e paraverbale che consiste nelle emissioni vocali non verbali (EVNV). Il grafico illustra i 3 livelli comunicativi e la loro importanza : Sezione 1 – comunicazione non verbale (CNV) Sezione 2 - comunicazione verbale (CV) Sezione 3 - emissioni vocali non verbali (EVNV) I dati inseriti nel grafico si riferiscono ad una ricerca condotta dal Prof. Mehrabian negli Stati Uniti. La comunicazione verbale fornisce i contenuti del nostro discorso, ma è soltanto una piccola componente all’interno di un dialogo. Nella comunicazione orale essa sarà rappresentata dal parlare, nella comunicazione scritta sarà invece data dai vocaboli Sezione 1 Sezione 2 Sezione 3

Tesi di Laurea

Facoltà: Psicologia

Autore: Elena Favole Contatta »

Composta da 131 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 44452 click dal 14/12/2005.

 

Consultata integralmente 63 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.