Skip to content

Reti e B2b nelle Comunità Economiche Locali. Le Comunità Virtuali a supporto delle PMI territorializzate

Informazioni tesi

  Autore: Fabrizio Monaco
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2002-03
  Università: Università degli Studi di Roma La Sapienza
  Facoltà: Scienze della Comunicazione
  Corso: Scienze della Comunicazione
  Relatore: Francesco Ccarlà
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 170

Il tema dell'uso delle nuove tecnologie a supporto del settore business to business, ormai da alcuni anni, catalizza l'attenzione delle maggiori autorità in materia di consulenza e offre interessanti spunti per una riflessione sulla comunicazione mediata dal computer a supporto dello sviluppo di settori economici particolari.
Questo lavoro individua nelle nuove tendenze all'intermediazione nel B2B, e nello sviluppo di comunità virtuali di commercio elettronico, una linea di sviluppo utile alla diffusione della comunicazione in rete nei sistemi economici caratterizzati da un forte radicamento sul territorio. Questo perchè il commercio, di fronte alle nuove sfide competitive introdotte dalla globalizzazione dei mercati, risulta essere il settore a più elevata propensione alla sperimentazione e agli investimenti. Consideriamo importante il ruolo dell'intermediario perchè, all'interno dei distretti, pur essendo chiara la necessità di un ammodernamento di matrice tecnologica, non è ancora diffusa una consapevolezza sulle opportunità e i rischi effettivi della nuova economia. Attraverso la creazione di sistemi intermediati da figure specializzate, però, si sollevano gli imprenditori dal dover acquisire una tale competenza, almeno nel breve periodo. Spendere ingenti risorse in progetti autonomi ad elevato tasso di rischio, quali quelli relativi alle nuove tecnologie, può determinare anche, per aziende di piccole e medie dimensioni, il fallimento dell'intera impresa.
Lo scritto si articola in due parti. La prima consta di due capitoli e fornisce un inquadramento teorico al problema della modernizzazione delle PMI. La seconda, anch'essa formata da due capitoli, è centrata sullo stato attuale delle offerte di soluzioni B2B in ambito di Information Communication Tecnology (ICT), rivolte ad aziende di piccole e medie dimensioni, inserite in un contesto socio-culturale fortemente territorializzato.
Il primo capitolo introduce al concetto di sistema produttivo locale, individuandone vantaggi e limiti, e comparando queste caratteristiche alla nuova realtà della grande industria, dove la gestione coordinata dell'informazione e l'implementazione di sistemi comunicativi moderni ha reso possibile una sostanziale "rimonta" nei confronti dei vantaggi competitivi tipici delle PMI.
Nel secondo capitolo si fornisce una visione d'insieme sul settore dell'Information Communication Tecnology, e si individua nel concetto di comunità virtuale la chiave principale per lo sviluppo di soluzioni efficaci di una economia in rete; nell'ultimo paragrafo, poi, si introduce alla seconda parte, focalizzando l'attenzione sullo stato attuale della diffusione delle tecnologie a base dello sviluppo di sistemi integrati di commercio elettronico tra imprese.
Nel terzo capitolo le condizioni odierne del mercato del business to business per le comunità economiche locali sono esaminate più da vicino, con l'individuazione delle iniziative già in corso e degli ostacoli, sostanzialmente di natura socio-culturale, che si interpongono allo sviluppo del settore. Un ruolo importante risulta essere quello dei primi progetti di mercati digitali, primo passo per la creazione di vere e proprie comunità economiche on-line.
Nel quarto e ultimo capitolo viene preso in considerazione un caso specifico, relativo alla società Infracom S.p.A., operante nel settore dell'intermediazione tecnologica nell'area del nord-est Italia, ed intende dare al problema il punto di vista di una società reale e operativa. Abbiamo scelto questo progetto per diversi motivi: anzitutto perchè si rivolge ad un mercato di piccole e medie imprese, caratterizzato da aspetti economico-sociali strettamente legati alla specifica area di appartenenza; un altro motivo è dato dall'idea cardine che muove il gruppo, e cioè quella di creare una comunità economica virtuale, parallela a quella fisica, coesa e sinergica per lo sviluppo e la valorizzazione delle specificità locali. Un'analisi della composizione del gruppo e dei servizi offerti, quindi, è fornita a supporto degli argomenti trattati nei capitoli precedenti.
Questo lavoro senza pretese di esaustività fornisce un approccio al mondo della comunicazione applicata al settore dell'economia, e offre lo spunto per riflessioni e approfondimenti su un argomento estremamente interessante ed attuale.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE 5 INTRODUZIONE Il tema dell'uso delle nuove tecnologie a supporto del settore business to business, ormai da alcuni anni, catalizza l'attenzione delle maggiori autorità in materia di consulenza e offre interessanti spunti per una riflessione sulla comunicazione mediata dal computer a supporto dello sviluppo di settori economici particolari. Questo lavoro individua nelle nuove tendenze all'intermediazione nel B2B, e nello sviluppo di comunità virtuali di commercio elettronico, una linea di sviluppo utile alla diffusione della comunicazione in rete nei sistemi economici caratterizzati da un forte radicamento sul territorio. Questo perchè il commercio, di fronte alle nuove sfide competitive introdotte dalla globalizzazione dei mercati, risulta essere il settore a più elevata propensione alla sperimentazione e agli investimenti. Consideriamo importante il ruolo dell'intermediario perchè, all'interno dei distretti, pur essendo chiara la necessità di un ammodernamento di matrice tecnologica, non è ancora diffusa una consapevolezza sulle opportunità e i rischi effettivi della nuova economia. Attraverso la creazione di sistemi intermediati da figure specializzate, però, si sollevano gli imprenditori dal dover acquisire una tale competenza, almeno nel breve periodo. Spendere ingenti risorse in progetti autonomi ad elevato tasso di rischio, quali quelli relativi alle nuove tecnologie, può determinare anche, per aziende di piccole e medie dimensioni, il fallimento dell'intera impresa. Lo scritto si articola in due parti. La prima consta di due capitoli e fornisce un inquadramento teorico al problema della modernizzazione delle PMI. La seconda, anch'essa formata da due capitoli, è centrata sullo stato attuale delle offerte di soluzioni B2B in ambito di Information Communication Tecnology (ICT), rivolte ad aziende di piccole e medie dimensioni, inserite in un contesto socio-culturale fortemente territorializzato. Il primo capitolo introduce al concetto di sistema produttivo locale, individuandone vantaggi e limiti, e comparando queste caratteristiche alla nuova realtà della grande industria, dove la gestione coordinata dell'informazione e l'implementazione di sistemi comunicativi moderni ha reso possibile una sostanziale "rimonta" nei confronti dei vantaggi competitivi tipici delle PMI. Nel secondo capitolo si fornisce una visione d'insieme sul settore dell'Information Communication Tecnology, e si individua nel concetto di comunità virtuale la chiave principale per lo sviluppo di soluzioni efficaci di una economia in rete; nell'ultimo paragrafo, poi, si introduce alla seconda parte, focalizzando l'attenzione sullo stato attuale della diffusione delle tecnologie a base dello sviluppo di sistemi integrati di commercio elettronico tra imprese.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

b2b
codificazione della conoscenza
comunità locali
distretti industriali
ict information communication technology
internet
marketplace
piccole imprese
pmi
sistemi produttivi locali

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi