Skip to content

Conseguenze geopolitiche dello sviluppo cinese

Informazioni tesi

  Autore: Fabrizio Fedrigo
  Tipo: Diploma di Laurea
  Anno: 2004-05
  Università: Campus-Link della University of Malta in Roma
  Facoltà: Scienze Politiche
  Corso: Scienze politiche e delle relazioni internazionali
  Relatore: Germano Dottori
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 38

The aim of this paper is to demonstrate that China's economic and military transformation, under the current Communist regime, has the potential to seriously threaten the future international security and the new world’s order. As China emerges as a global power it is important to understand what role it will play and the security perceptions it has of both Asia and the world.
For centuries China stood as a leading civilization, outpacing the rest of the world in the arts and sciences, but in the 19th and early 20th centuries, the country was beset by civil unrest, major famines, military defeats, and foreign occupation. After World War II, the Communists under Mao Zedong established an autocratic socialist system that, ... .
China in 2004 stood as the second-largest economy in the world after the US, although in per capita terms the country is still poor.
The leadership, however, often has experienced - as a result of its hybrid system - the worst results of….


Conseguenze geopolitiche dello sviluppo cinese

La Repubblica Popolare Cinese è un paese che conta circa 1,3 miliardi di abitanti (1/5 della popolazione mondiale) e si estende su una superficie di 9,4 milioni di chilometri quadrati, pari a circa metà della Federazione Russa. Si tratta inoltre di uno dei primi paesi per produzione di materiali strategici (tungsteno, manganese, stagno, rame, piombo e anche uranio, seppure manchino indicazioni certe), che da due decenni sta vivendo un processo di modernizzazione e crescita economica senza precedenti, nel quale la tecnologia si sta sviluppando a ritmo impressionante e dove – soprattutto – la mentalità sociale sacrifica il singolo a favore della comunità nella quale ognuno, al limite delle proprie forze, tenta di rendere più grande il proprio paese.

....Cina, considerata in via di sviluppo (status che le consente un periodo di adattamento più lungo per assestare l’ordinamento interno alla disciplina degli accordi), si impegna a ridurre dazi e tariffe sull’importazione di prodotti agricoli, nel settore dei servizi e industriale (aprendo così nuove possibilità alle imprese occidentali), a regolamentare le quote della propria esportazione, ad aprire il mercato interno agli investitori esteri (...)

Da secoli la Cina costituisce per l’Occidente oggetto di grande interesse; alla curiosità ‘esotica’ dei viaggiatori o dei missionari si è oggi sostituito un interesse di studio e ricerca, motivato dalla necessità di tessere rapporti commerciali e politici con la potenza asiatica. L’Occidente ha constatato suo malgrado, dopo secoli di rappresentazioni letterarie o artistiche e di relazioni politiche minime, che l’Impero di mezzo esiste ‘realmente’, che è una nazione enorme e che il suo sviluppo economico sembra inarrestabile. Questa crescita ….

1.3 Il grande sviluppo economico
Nonostante le contrastanti interpretazioni, la Cina sta crescendo a ritmo impressionante in virtù di due fattori macroeconomici: l’aumento della produzione e l’aumento delle esportazioni. La rapida crescita che ne ha cambiato il volto è stata scandita da importanti momenti storici e trainata da diversi fattori. Le riforme economiche, sfociate nel socialismo di libero mercato, sono iniziate nel 1979 quando il governo cinese ha cercato di incentivare (...).

Cap. 4. Scenari possibili: ipotesi e conclusioni
4.1 La natura delle future conflittualità: esterne e interne
Il solo sviluppo economico non ha sinora garantito la stabilità politica dell’Estremo Oriente, come del resto non potrebbe garantirla altrove. Anzi, quando esso si verifica in un solo paese, introduce un fattore di instabilità. Nel mezzo secolo che va dalla fine dell’Ottocento alla II Guerra mondiale il Giappone ha percorso una via fatta di sviluppo economico ma anche di espansione territoriale con gli esiti però che sono ben noti.
L’esperienza dell’Europa, dal principio del suo sviluppo industriale fino ai giorni nostri, ….


4.2 I nodi geopolitici: energia e commercio
La Cina occupa una posizione continentale centrale per tutta l’Asia ma anche determinante per la parte marittima in quanto, sul Pacifico orientale, si affacciano USA e Giappone.
È sufficiente osservare la rappresentazione cartografica della circolazione energetica punto 1.5.c) per comprendere il carattere dei conflitti che potrebbero profilarsi. Come si è gia accennato (punto 1.5) la grande priorità cinese per sostenere il proprio sviluppo risiede nella sicurezza di approvvigionamenti energetici sempre crescenti. La via dei rifornimenti, coinvolge tutta la problematica marittima cinese, intesa come libertà di movimento e di circolazione, e si sovrappone alla questione di Taiwan …..

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
ABSTRACT Geopolitical consequences of the chinese development The aim of this paper is to demonstrate that China's economic and military transformation, under the current Communist regime, has the potential to seriously threaten the future international security and the new world’s order. As China emerges as a global power it is important to understand what role it will play and the security perceptions it has of both Asia and the world. For centuries China stood as a leading civilization, outpacing the rest of the world in the arts and sciences, but in the 19th and early 20th centuries, the country was beset by civil unrest, major famines, military defeats, and foreign occupation. After World War II, the Communists under Mao Zedong established an autocratic socialist system that, while ensuring China's sovereignty, imposed strict controls over everyday life and cost the lives of tens of millions of people. After 1978, his successor Deng Xiaoping focused on market-oriented economic development and by 2000 output had quadrupled. For much of the population, living standards have improved dramatically and the room for personal choice has expanded, yet political controls remain tight. China in 2004 stood as the second-largest economy in the world after the US, although in per capita terms the country is still poor. Agriculture and industry have posted major gains especially in coastal areas where foreign investment has helped spur output of both domestic and export goods. The leadership, however, often has experienced - as a result of its hybrid system - the worst results of…. ….

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

cina
economia cinese
geopolitica
geostrategia
problematiche geopolitiche
problematiche politiche
problemi economici
repubblica cinese
sviluppo
sviluppo cinese

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi