Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'evoluzione della distribuzione nel settore degli elettrodomestici in Europa: il caso Merloni

La mia tesi ha voluto indagare le profonde trasformazioni che hanno riguardato la struttura distributiva in Europa. L'analisi ha riguardato principalmente 5 Paesi: Italia, Francia, Uk, Spagna e Germania, che sono i Paesi leader nella produzione di elettrodomestici. La tesi è divisa in due parti: una parte teorica che si occupa di analizzare cosa sia la distribuzione, come si pone in relazione con le altre funzioni aziendali, chi soni gli attori più importanti, e c'è poi una parte pratica, e cioè il caso aziendale. Questa è stata la parte più difficile da svolgere, ma anche quella che mi ha dato molte soddisfazioni, e che mi ha permesso di raggiungere un risultato eccellente.
La merloni Elettrodomestici è infatti un'azienda leader nel proprio settore, con una vocazione paneuropea.
La tesi è composta da 279 pagine e si articola su 9 capitoli, che sono:
1) Il legame tra la strategia competitiva e la distribuzione,
2) La distribuzione,
3) Il sistema della distribuzione commerciale,
4) L'industria europea degli elettrodomestici,
5) La distribuzione degli elettrodomestici in Europa,
6) Analisi dello scenario distributivo in Italia, Germania, Uk, Francia e Spagna,
7) La Merloni Elettrodomestici e la sua storia,
8) L'Azienda Merloni e la distribuzione,
9) Analisi delle politiche distributive attuate dalla Merloni in Italia, Germania, Uk, Francia, Spagna.
Per svolgerla ho intervistato numerosi manager dell'Azienda, ma ho avuto anche la fortuna di essere seguita da un professore molto bravo.

Mostra/Nascondi contenuto.
CAPITOLO PRIMO IL LEGAME TRA LA STRATEGIA COMPETITIVA E LA DISTRIBUZIONE 1.1 LA SCELTA DI UNA STRATEGIA COMPETITIVA Con la formulazione della strategia competitiva, l’impresa mira a raggiungere una posizione redditizia e sostenibile rispetto alla concorrenza all’interno di un settore industriale 1 . La redditività di un’impresa dipende da due fattori: la redditività del settore in cui essa opera e la sua capacità di stabilire un vantaggio competitivo sui rivali. Né l’uno né l’altro di questi elementi è di per sé sufficiente a guidare la scelta della strategia competitiva. Entrambi i fattori sono dinamici e possono essere modificati dall’impresa. La strategia competitiva non costituisce solo una risposta all’ambiente, ma rappresenta anche un tentativo di modificarlo per renderlo più favorevole all’impresa. 1 vedi M. Porter, “Competitive strategy”, The Free Press, New York, 1980 .

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Cristina Ruzziconi Contatta »

Composta da 275 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 6369 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 49 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.