Skip to content

Dal libro a stampa all'E-Book. Innovazioni culturali e nuove tecnologie.

Informazioni tesi

  Autore: Maria Fiume
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2002-03
  Università: Università degli Studi di Bari
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Lettere
  Relatore: Pietro Sisto
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 211

Sempre più frequentemente le testate giornalistiche e interessanti trasmissioni culturali riportano notizie eclatanti circa lo stravolgimento che la cultura sta subendo da parte delle nuove tecnologie informatiche.
Il computer, Internet e la multimedialità in generale si dice stiano operando una vera e propria rivoluzione del sapere!
Si parla di “era digitale”, di hi-tech già da qualche tempo, ma soltanto adesso incomincia a sentirsi l’influenza di queste innovazioni.
L’alta tecnologia sta apportando significative modifiche al “consueto modo di conoscere e far sapere”, e pian piano potrebbero cambiare situazioni alle quali da tempo siamo abituati.
Il libro, quel meraviglioso e inestimabile “scrigno di saperi”, attraverso la cui lettura ci confrontiamo, impariamo, proviamo ciò che non proveremmo mai, viviamo cose che altri hanno vissuto, passiamo il tempo, adesso non è più l’unico mezzo di acculturazione, di svago, di piacere intellettuale...
E’ possibile percorrere una gigantesca “autostrada di informazioni” disponendo semplicemente di un veicolo sempre meno costoso: il computer. Attraverso il World Wide Web si può accedere a un’infinita varietà di notizie che un tempo sarebbe stato impossibile reperire a tale velocità.

Attualmente i collegamenti ad Internet sono sempre più numerosi e, sebbene in ritardo rispetto alla sempre precoce America e gli altri stati europei, lo Stato italiano si sta occupando già dal 2001 dell’informatizzazione delle scuole attraverso il programma di sviluppo delle tecnologie didattiche. Oggi nell’era digitale, dove si cerca di minimizzare quanto più possibilmente i tempi, non solo la produzione, la consultazione, ma anche la commercializzazione dei libri è inedita. Nel primo anno del duemila, la Microsoft e la libreria Barnes and Nobel hanno annunciato e poi realizzato un accordo per creare un grande negozio elettronico nel settore dei libri che utilizza il software Microsoft Reader, per garantire ai clienti l’accesso ai libri in versione elettronica .
Con pochi click sulla tastiera del nostro computer si entra nell’e-commerce e si ha la possibilità di acquistare di tutto. I libri, inoltre, non solo si ordinano in Rete, ma in pochi giorni, chiunque abbia una discreta esperienza, può costruirsi una biblioteca che appare foglio dopo foglio sullo schermo del proprio computer.
In molte case accanto ai vecchi libri spesso non numerosissimi, già sfilano in piccoli spazi diversi cd-rom. Persino il piacere di leggere il giornale, comodamente sprofondati in poltrona, rischierebbe di diventare un lusso se non un atteggiamento obsoleto; molti colossal dell’editoria giornalistica americana ed anche alcuni autorevoli quotidiani italiani come la Repubblica già “corrono on-line”.
Secondo Roger Chartier, illustre ed autorevole storico della cultura scritta, il momento attuale richiama senza ombra di dubbio una situazione deja vieux, il passaggio cioè dal rotolo (volumen) al libro (codex) che coinvolse sia l’oggetto fisico che l’atteggiamento del lettore. Quest’ultimo poté per la prima volta sfogliare, leggere e scrivere nello stesso tempo, stabilire e consultare un indice, includere tavole, tutte cose impedite al lettore del rotolo. In maniera probabilmente differente, molto cambierà anche con la cultura elettronica. Il supporto in primo luogo, la posizione che si adotterà in genere davanti ad uno schermo, il modo di scrivere, i diversi percorsi che un ipertesto rende possibili. Nel passato il codex introdusse un supporto originale e un diverso modo di leggere, ma non rappresentava un’innovazione tecnica. L’invenzione della stampa, al contrario, lo fu, ma non comportava un cambiamento negli altri due elementi. Certamente si è giunti ad una nuova, importante tappa evolutiva, ma le linee di continuità tra vecchio e nuovo sono comunque tante!

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
4 1. Dal libro cartaceo all’e-book. Del Duemila si era detto che sarebbe stato “l’età dell’alta tecnologia”, della vita semplificata al massimo e, soprattutto, delle grandi novità; il fascino del misterioso, dell’ignoto conducono la mente umana sui sentieri dell’immaginazione e la spingono a teorizzare il futuro come completamente diverso dalla realtà... Accade sempre ad ogni fine secolo, quando studiosi, filosofi e non, profetizzano il periodo prossimo e lo descrivono totalmente differente dal presente, escludendo a priori la logica continuità con esso! In verità, proprio negli ultimi tempi si stanno verificando situazioni eccezionali, eventi che paiono destinati a modellare inesorabilmente il corso della vita umana e in particolare dei <<modi di pensare, di apprendere e di fare cultura>> 1 . 1 Cfr. P. Flichy, L’innovazione tecnologica, Feltrinelli, Milano 1996.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi