Skip to content

La rivoluzione khomeinista: l'Iran sciita, il governo islamico e le relazioni internazionali

Informazioni tesi

  Autore: Claudio Libertucci
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2003-04
  Università: Università degli Studi di Trieste
  Facoltà: Scienze Politiche
  Corso: Scienze Politiche
  Relatore: Maria Paola Pagnini
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 145

Nella prima parte di tale studio si intendono evidenziare le specificità dell’Iran sciita che hanno reso possibile l’abbattimento di un regime che, puntando fermamente alla modernizzazione-occidentalizzazione del paese, metteva a rischio un’identità primaria (religiosa e sociale) del popolo iraniano e la conseguente instaurazione di una repubblica islamica con a capo una personalità carismatica come Khomeini in grado di incarnare le attese politiche e religiose del momento.
Nella seconda parte vengono analizzate le relazioni internazionali dalla rivoluzione ai nostri giorni. L’Iran, infatti, per posizione geostrategica e per ricchezze petrolifere rappresenta una chiave di volta non trascurabile per la stabilità del Medio Oriente e per il controllo delle risorse del golfo Persico e delle nuove risorse dell’Asia centrale.
A venticinque anni dalla rivoluzione le basi filosofiche della Repubblica islamica non sono mutate, mentre è profondamente mutato il quadro internazionale. Da un mondo bipolare diviso tra Mosca e Washington in cui a Teheran vigeva lo slogan della rivoluzione “né Est né Ovest”, si è passati, dopo l’implosione dell’Unione Sovietica, attraverso una transizione decennale in cui le relazioni internazionali iraniane sono state guidate dal pragmatismo del “sia Est che Ovest”. La transizione è terminata dopo gli attacchi dell’11 settembre che hanno portato alla ribalta il fenomeno del terrorismo di matrice islamica creando un nuovo nemico contro cui costruire il nuovo ordine mondiale.
L’inserimento dell’Iran nel cosiddetto “asse del male” impone oggi l’interrogativo se sarà Teheran il prossimo obiettivo della lotta al terrorismo. In tale ottica vengono descritte le dinamiche in atto tra Washington e Teheran divise sul futuro dell’area dopo le “elezioni” in Afghanistan e in Iraq, sulla questione nucleare, sul terrorismo internazionale e sull’esportazione della democrazia alla luce di una sorta di complesso mai sopito che ricorre ormai da venticinque anni nel subconscio politico degli Stati Uniti.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
4 INTRODUZIONE Il XX secolo è stato caratterizzato da numerosi eventi rivoluzionari i quali hanno accavallato ideologie e regimi nei paesi in cui si sono verificati, imprimendo al corso degli eventi quell’andamento dal quale è scaturito l’attuale assetto politico mondiale. Il termine “rivoluzione” è così assunto a sinonimo di rovesciamento di una struttura con la sostituzione di nuove idee e l’affermazione di un modello fondato sul presupposto della sovranità delegata dal basso e dalla più rigida separazione tra il temporale e lo spirituale. Ad un tale inquadramento sfugge il processo rivoluzionario dell’Iran, al centro del quale si situa invece la volontà di cancellare un regime estraneo alla realtà culturale e spirituale del paese per sostituirlo con un ordine sociale fondato sulla tradizione islamica: rivoluzione nel senso latino di revolveo, di ritorno al punto di partenza inteso come una realtà esistenziale basata su principi metafisici e religiosamente articolata su di essi. La Costituzione della Repubblica islamica dell’Iran si apre pertanto con la formula “In nome dell’Onnipotente”. L’idea della totalità esistenziale inserita in un alveo religioso (e quindi inscindibilmente collegata ad una Realtà Assoluta al cui volere si sottomette l’individuo) fatta propria dalla legge fondamentale della Repubblica islamica dell’Iran non è comprensibile in una società secolarizzata dell’Occidente che ha vissuto la “morte di Dio”. Per questa ragione la rivoluzione iraniana si è autorappresentata per il suo preteso carattere totale in quanto ha inteso racchiudere in sé una verità oggettiva di origine divina che ha costituito il paradigma della politica interna ed estera dell’Iran dopo il 1979. Nella prima parte di tale studio si intendono evidenziare le specificità dell’Iran sciita che hanno reso possibile l’abbattimento di un regime che, puntando fermamente alla modernizzazione-occidentalizzazione del paese, metteva a rischio un’identità primaria (religiosa e sociale) del popolo iraniano e la conseguente instaurazione di una repubblica islamica con a capo una personalità carismatica come Khomeini in grado di incarnare le attese politiche e religiose del momento.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi