Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La conciliazione amministrata: problematiche e prospettive

Nello svolgere il presente lavoro, si è ritenuto fondamentale innanzitutto delineare un quadro generale dello stato attuale della giustizia in Italia. solo successivamente si è passati ad analizzare i molteplici strumenti di A.D.R.-
L'attenzione si è soffermata chiaramente sullo strumento della conciliazione, evidenziando ed approfondendo tutti gli aspetti che la contraddistinguono e la caratterizzano e le finalità che essa persegue, il tutto con un'occhio costantemente rivolto alla nuova riforma del diritto societario.-


Mostra/Nascondi contenuto.
1 CAPITOLO 1 L’ADR 1.1 La prevalenza della giurisdizione nella tutela dei diritti La tutela dei diritti del cittadino, in un ordinamento democratico come il nostro, trova la sua massima espressione nella Carta Costituzionale che garantisce, a tutti i cittadini, l’accesso alla giustizia in funzione di una reale protezione dei diritti e degli interessi che si ritengono violati 1 . Il processo rappresenta il cardine della tutela dei diritti e la giurisdizione costituisce l’unica funzione dello stato deputata alla risoluzione dei conflitti. Gli studi storico-giuridici hanno dimostrato come non vi sia stata comunità organizzata che abbia potuto sopravvivere senza un sistema di regole di condotta e di risoluzione dei conflitti sociali, comunque ispirato a criteri di imparzialità 2 . La storia del diritto ha anche dimostrato come la creazione di una serie di strutture giuridiche e sostanziali, finalizzate al componimento delle controversie, abbia condotto già in tempi lontani, ad un fenomeno di degenerazione del processo, in conseguenza del quale la lunghezza dei processi era divenuta proverbiale ed il fenomeno delle cd. “lites immortales” era divenuto un argomento scottante sin dall’inizio del XVIII secolo 3 . 1 Le considerazioni introduttive sono tratte dall’articolo Le procedure alternative alla giurisdizione ordinaria, pubblicato nei quaderni dell’OUA-Giustizia civile, in osservazioni in tema di riforma della giustizia civile,a cura di Mammoli, 2002, pp. 31 ss. 2 TALAMANCA, Processo civile (Diritto romano), in Enciclopedia del diritto, XXXVI, Milano, 1987, p. 7, il quale sottolinea che, nelle organizzazioni primitive si configuravano già delle forme di autodifesa controllate dalla collettività. 3 PICARDI, Processo civile (Diritto moderno), in Enciclopedia del diritto, XXXVI, Milano, 1987, p. 113

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Massimiliano Briganti Contatta »

Composta da 159 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2260 click dal 06/03/2006.

 

Consultata integralmente 13 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.