Skip to content

“VLSI Design & Implementation of Transform & Quantization Module for Advanced Video Coding Standard H.264”.

Informazioni tesi

  Autore: Sadiq Ullah Khan Yousafzai
  Tipo: International thesis/dissertation
  Anno: 2005
  Università: University of Engg. & Technology Taxila Pakistan
  Corso: Department of Electrical Engineering
  Relatore: Gulistan raja Raja
  Lingua: Inglese
  Num. pagine: 79

This thesis describes the VLSI design & implementation of Integer Transform (IT) & quantization module for H.264/AVC. The design aims to provide significant complexity saving as well as adaptively controlling the computational complexity. Integer transform architecture is proposed for taking 4x4 pixels blocks of residual video data as an input. The integer transform is designed to remove the spatial redundancy in the video input which results in compression. The 4x4 integer transform is further reduced to two 2x2 sub-transforms. The two 2x2 matrix operations are performed in parallel thus satisfying the pipeline architecture which makes it more efficient. The multiplications in the transform operation are performed by simple left-shift operations while the division operation in the quantization process is achieved through right-shift operation. According to this design, 2-D transform is implemented by using duplicated l-D transform. It is shown that this architecture can flexibly control the computational complexity of each function with negligible loss of video quality. Using Xilinx® Vertex-2 FPGA technology, the logic gate count is only 4524, critical path delay is 8.104ns , output delay is only 22 clock cycles, & the maximum operational frequency is 127MHz.

Key words: , ,

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
1 CHAPTER 1 Introduction 1.1 Statement of the Problem In the past decade, there has been an explosive growth in the field of multimedia Communications, where digital video plays an important role. The advance in digitizing visual information has led to the rapid development of multimedia technology and applications due to the compatibility of digital video with other types of information such as text or voice. Digital video contains huge amount of data and despite the increases in processor speed and disc storage capacity, it is still necessary to represent it in a more concise format. The emergence of video compression techniques addresses this problem, making it feasible to store high quality video on a limited-storage disc or transmit it within the limited-bandwidth that today’s network can provide. It also drives the development of many widely used applications, such as video conferencing, Digital Versatile Disc (DVD), High Definition Television (HDTV) and so on. The compression of digital video is accomplished by a video CODEC, consisting of an encoder that compresses the original video signal and a decoder that reconstructs the original video based on the coded video sequence. Hence, for the real-time video application, video CODECs were implemented in specially designed hardware because coding and decoding is an extremely computationally complex process (requiring a large amount of calculations), and only dedicated hardware was capable of dealing with it. It can provide acceptable performance with benefits in terms of cost, flexibility and availability. Consequently, it is now widely used in video applications, such as video conferencing, video telephony, video streaming and mobile video phones. The performance of a hardware-only video CODEC may be limited by the amount of processing power available as well as, or rather than, the available transmission bandwidth. This is particularly true in a real-time video communication system and/or power-constrained system. In a desktop video conferencing system, the CODEC runs on a general-purpose PC and has to share processing resources with other applications. In a. mobile video handset, power consumption is closely related to processor utilization and it

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

h.264/avc
integer transform (it)
video quality
vlsi

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi