Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Un caso di studio fondato su dati di dominio pubblico. L'esempio dello studio del caso Fiat

Il lavoro tratta della metodologia riguardante lo studio di casi aziendali, nella fattispecie partendo dai dati di dominio pubblico. Si parla, inoltre, delle problematiche che questa scelta metodologica porta, ai modi di superarli, eccetera. Viene inoltre proposto uno studio esemplificativo: la crisi Fiat Auto

Mostra/Nascondi contenuto.
4 PREMESSA Il presente lavoro ha come scopo il tentativo di analizzare un diverso approccio al caso aziendale per quanto riguarda la ricerca delle informazioni necessarie al succitato metodo di studio. L’interesse è il risvolto, nella ricerca, che può essere dato dalle fonti di dominio pubblico, ovverosia da quell’universo di fonti potenzialmente accessibili a chiunque. L’idea fondante è quindi l’analisi di una ricerca “alternativa” a quella tradizionale, che prevede solitamente l’utilizzo di “fonti dirette” (come definite nell’elaborato) raccolte nella stessa azienda. Contrariamente a questa consuetudine, ci siamo posti l’obiettivo di capire se un siffatto metodo possa essere affiancato (o addirittura sostituito) da una raccolta di informazioni “esterna” all’impresa stessa, e di conseguenza abbiamo cercato di analizzare quando questa scelta sia attuabile e quali problematiche siano state riscontrate. Si è inoltre proposto uno studio a titolo puramente esemplificativo, per cercare di applicare quanto esposto. Il lavoro è stato svolto seguendo sostanzialmente tre direttive distinte. Inizialmente, è stato necessario considerare la letteratura che trattasse dell’ambito metodologico, in modo tale da avere un quadro generale dell’utilizzo dei mezzi di dominio pubblico nella ricerca. Per raggiungere questo obiettivo, si è tra le altre cose dovuto attingere alla letteratura legata alle ricerche e alle metodologie giornalistiche, nonché quelle scientifiche in senso generale. In secondo luogo, si è posta l’attenzione sulla letteratura riguardante il caso aziendale, in special modo sui contributi che spiegassero come essi debbano essere intesi e svolti. E infine si è considerato tutto l’universo di fonti pubblicamente disponibili da cui attingere per esporre il caso esemplificativo. L’elaborato è organizzato in tre capitoli. Nel primo capitolo si parlerà, inizialmente, del caso di studio come metodo di ricerca, dell’information overload, delle varie tipologie di fonti applicate al caso aziendale, e di quanto una scelta che verte su determinati mezzi di reperimento delle informazioni possa influenzare il metodo stesso; successivamente si andranno a descrivere più in particolare le suddette fonti, partendo dalle caratteristiche che le contraddistinguono, e poi analizzandole singolarmente. Nel secondo capitolo verrà presentato, a titolo puramente esemplificativo, un caso di studio: quello della crisi Fiat Auto. Come detto, questo studio non ha come obiettivo quello di essere completo ed esaustivo in ogni sua parte, o di aggiungere qualcosa alla vasta letteratura presente in materia; ma al contrario è pensato come se fosse un “banco di prova” sul quale testare quanto detto nel primo

Laurea liv.I

Facoltà: Economia

Autore: Giuliomaria Garbellotto Contatta »

Composta da 76 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1379 click dal 02/03/2006.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.